24 Ore di Daytona Cairoli ci riprova
Matteo Cairoli

24 Ore di Daytona
Cairoli ci riprova

Il campione comasco:«Devo vincere anche per mio padre, mi aveva regalato un Rolex e me lo hanno rubato...»

AUTO

Si apre il sipario sulla stagione endurance. Matteo Cairoli ritorna in Florida ed è pronto per la 24 Ore di Daytona 2018, in partenza sabato alle ore 20.40 (in Italia) per concludersi alle 20.40 di domenica.

Aveva partecipato due settimane fa sulla stessa pista statunitense alla tre giorni di test, stabilendo il secondo miglior tempo assoluto. Adesso però si fa sul serio. Questa è la seconda partecipazione del pilota comasco alla massacrante corsa americana con la quale ha un conto in sospeso, essendo stato costretto al ritiro nella passata edizione. Cairoli sarà alla guida della Porsche del Team Manthey. nella classe GT Daytona, paragonabile alla GT3 del WEC, che vede la maggior rappresentanza italiana.

«La concorrenza è davvero spietata – assicura – specialmente delle Lamborghini. Ma questo non ci spaventa, perchè nei tre giorni di test che abbiamo fatto su questa pista due settimane fa, abbiamo avuto la conferma che la vettura è molto competitiva. L’anno scorso le condizioni erano diverse e ci siamo fermati dopo solo due giri per la rottura del carter del motore. Questa volta non succederà».

Quindi obiettivo il podio? «Veramente punto a vincerla e farò di tutto per riuscirci e dedicare il successo a mio papà Fabrizio visto che sabato è il suo compleanno. Due mesi fa a Barcellona mi hanno rubato il Rolex che mi aveva regalato lui e devo trovare il modo di sdebitarmi».

Il pilota comasco si alternerà alla guida della Porsche 911 con Mathieu Jaminet, Robert Renauer e Otto Klohs.

© RIPRODUZIONE RISERVATA