Como, la grande bellezza  Il Grande Salto di 40 anni fa
Piero Volpi cerca di sfuggire alla ressa dei tifosi che hanno invaso il campo: è il 90’ di Como-Pistoiese, 25 maggio del 1980, la festa finale di una stagione grandiosa

Como, la grande bellezza

Il Grande Salto di 40 anni fa

Il 25 maggio 1980 una indimenticabile promozione in A. Due stagioni azzurre ricche non solo di vittorie ma anche di bel gioco.

Quarant’anni fa oggi. Como-Pistoiese: i cortei attorno allo stadio sin dall’ora di pranzo (il match iniziava alle 17), lo stadio stipato e pieno di bandiere, un temporale esploso nella ripresa che sembrava una doccia di champagne sui tifosi azzurri impazziti nei caroselli, le t- shirt fradice sotto l’acqua piovana calda di primavera.

Le promozioni sono tutte belle, i Grandi Salti (il Como ne ha fatti 3, uno anche dalla D alla C1) tutti mitici, ma c’è qualcosa che caratterizza quelle due stagioni dal 1978 al 1980 in modo speciale. Una armonia, una Grande Bellezza, una allegria e una gioia nei gioco e sugli spalti, difficili da ritrovare. Sono quarant’anni, e dunque abbiamo il dovere, non solo di ricordare, ma anche di raccontare.

Una storia racchiusa nel libro “Il Grande Salto” custodito da ogni tifoso come una reliquia.

Due pagine speciali sull’argomento sulla Provincia di lunedì


© RIPRODUZIONE RISERVATA