Como Nuoto in casa del Sori  È una sfida incandescente
Peter Toth è parso un po’ in ombra ultimamente (Foto by foto cusa)

Como Nuoto in casa del Sori

È una sfida incandescente

Scontro importante sul fondo della classifica in serie A2 oggi alle 18.

Se c’è un momento in cui la sfida con Sori sarebbe stato meglio evitarla, questo è quello attuale: invece l’impietoso calendario di serie A2 prevede il confronto infuocato in terra ligure tra amaranto e comaschi, e allora prepariamoci a un match ancora più incandescente di tutti i precedenti.

A Sori le due contendenti entreranno in acqua alle 18, gli occhi delle altre formazioni coinvolte nella lotta per non retrocedere sono tutti puntati sulla “classica” di serie A2. La squadra allenata da Cipollina sta attraversando un buon momento psicologico a dispetto di una classifica altamente deficitaria: ultimo in compagnia di Brescia, Sori ha ben giocato nell’ultima uscita ad Ancona dove ha perso con molto onore e sa di poter ancora lottare per un posto nei playout che le eviti la retrocessione diretta.

Per farlo, ovviamente, dovrà battere la Como Nuoto che quanto a iniezioni di fiducia ne ha fatta una assai rinvigorente sabato scorso a Monza, dove ha battuto lo Sturla. L’incrocio delle ultime giornate della regular season regala numerosi scontri diretti tra le ultime della classe da cui ciascuna potrebbe trarre beneficio ed è difficilissimo tentare di infilare una serie di pronostici esatti tali da aiutarci a definire un’ipotetica classifica finale.

L’unica certezza riguarda la Como Nuoto, che nelle partite rimanenti dopo Sori dovrà affrontare le migliori tre del torneo, ovvero Lavagna (terza), Camogli (primo) e Torino (secondo). Il settimo posto occupato attualmente dai biancoazzurri non trarrà più nessuno in inganno, a questo punto: si comincia a ballare sul serio, ora, e solo i forti di cuore e spirito potranno spuntarla.


© RIPRODUZIONE RISERVATA