Gli avversari del Como  Borgaro, “veri” dilettanti
Per i tifosi del Como trasferta a Borgaro

Gli avversari del Como

Borgaro, “veri” dilettanti

Mercoledì azzurri in Piemonte contro una squadra che si allena di sera. Biglietti in vendita

CALCIO SERIE D

Dilettanti veri, nel senso più stretto del termine. Perché il Borgaro Nobis, mercoledì avversario del Como, è una squadra composta in gran parte – mister compreso – da giocatori che lavorano o studiano. E che, unici nel panorama del girone A, ancora si allenano di sera, come le squadre dei campionati regionali e provinciali.

Lo stesso allenatore, Licio Russo, che ha portato al termine della scorsa stagione il Borgaro in serie D per la prima volta nel corso della sua storia poco più che cinquantennale, ha un’attività a Torino. Curioso quel “Nobis” che accompagna il nome della squadra: altro non è che la compagnia di assicurazioni che sponsorizza la società, comparendo sulle maglie di prima squadra e settore giovanile. Non ingannino però tradizione e seguito, sempre molto contenuto, del Borgaro.

La formazione piemontese – Borgaro è un comune alle porte di Torino – ha conquistato 12 punti, è la squadra che ha pareggiato di più – ben 6 partite -, e ultimamente sta trovando continuità di risultati. Nelle ultime due partite ha pareggiato 1-1 contro la Caratese e sabato scorso ha conquistato la sua seconda vittoria in campionato, andando a vincere 3-1, contro ogni pronostico, sul campo della Pro Sesto. Sarà ancora Pasquero, capocannoniere della squadra con 4 reti, a guidare l’attacco. Ci sono diverse assenze tra i piemontesi: squalificato Guye per due giornate, indisponibili gli infortunati Benassi, Chiazzolino e il capitano Parisi.

Per i tifosi del Como in trasferta, nessun problema per i biglietti, disponibili anche al “Righi”: settore ospiti a 8 euro, tribuna a 15 euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA