La nuova Bellagina  è ambiziosa
Presentazione Bellagina 2021/22 (Foto by lariosport lariosport)

La nuova Bellagina

è ambiziosa

«La società ha lavorato al meglio per completare un gruppo ottimo, le possibilità per fare bene ci sono»

Luglio è da sempre il mese delle presentazioni per le squadre del calcio dilettanti.

Negli ultimi giorni si sono tolte il velo diverse formazioni di Prima e Seconda categoria, con ambizioni più o meno dichiarate in vista del prossimo campionato.

In Prima categoria la Bellagina si è ritrovata nella splendida cornice di Villa Crella a Bellagio con un gruppo riconfermato insieme a mister Fabrizio Crippa. Tre gli innesti, dall’Arcellasco i giovani Riccardo Stefanoni e Federico Quaini e il colpaccio Matteo Raviotta, ex Mariano e Castello, per il centrocampo. Cambiamenti dietro la scrivania, dove arriva il dg Silvano Pirovano.

«La società ha lavorato al meglio per completare un gruppo ottimo, le possibilità per fare bene ci sono, ora tocca a me ma soprattutto ai giocatori che vanno in campo farlo vedere – ha detto mister Crippa – sperando che si possa giocare serenamente e che il brutto periodo che abbiamo passato sia alle spalle».

Sempre in Prima categoria presentazione anche per la nuova Ardita Cittadella, c’erano tutte le formazioni della società, compresa la prima squadra che verrà sempre guidata da Gianluca Ghelfi. Una novità riguarda lo staff dirigenziale, che si arricchisce di Davide Crescenzo, ex presidente della sezione calcio del Villaguardia e che svolgerà il ruolo di team manager.

Passiamo alla Seconda categoria dove non sono mancate le squadre ambiziose che si sono ritrovate per la prima volta.

Una è senz’altro la Virtus Cermenate di mister Massimiliano Bogani e del ds Mattia Iovine, che ha preso diversi nuovi giocatori per alzare il livello dell’organico. Gli ultimi sono stati il centrocampista Enrico Visioli dal Montesolaro e il difensore Tommaso Tagliabue dalla Faloppiese Ronago.

Prospettive interessanti anche per il Cavallasca, che ha operato una vera e propria rivoluzione, con l’arrivo di tutto il blocco dei calciatori che lo scorso anno erano a Villaguardia, insieme allo staff tecnico di mister Marco Guerriero (che torna a Cavallasca dopo gli anni da calciatore): «Sono contento di essere di nuovo qui, la rosa è ottima e non vediamo l’ora di scendere in campo», le prime parole di mister Guerriero.

La società ha confermato alcuni calciatori che già facevano parte del Cavallasca, per la precisione Jacopo Burgassi, Filippo Romano, Luca Mazza, Stefano Simich, Emanuele Broggini e Simone Leone.


© RIPRODUZIONE RISERVATA