Cairoli è contento a metà
Buona qualifica, poi quarto

Il pilota comasco impegnato nella 6 ore di Spa

Cairoli è contento a metà Buona qualifica, poi quarto
La Porsche di Matteo Cairoli a Spa
(Foto di Selva)

Torna non certo soddisfatto dall’autodromo belga Matteo Cairoli, finito quarto di classe Gte-Am e diciannovesimo assoluto nella 6 Ore di Spa Fracorchamps, sesta prova del Mondiale Endurance 2019/2020.

Il 24enne pilota comasco, infatti, finisce ai piedi del podio con il rammarico di non essere salito sul secondo o terzo gradino per un errore di strategia di gara della squadra.

La calda settimana di Ferragosto a Spa era iniziata bene per il terzetto del Team Poject , che ha schierato due Porsche 911, delle quali la #56 era portata in pista da Matteo Cairoli, alternandosi alla guida con il pari età tedesco Laurents Hörr e l’esperto t.m. Egidio Perfetti.

Molto bene le qualifiche, dove Matteo Cairoli ha concluso con il secondo miglior tempi di categoria, dietro al team Proton-Dempsey con tempi segnati da Christian Ried e Matt Campbel, coadiuvati da Riccardo Pera.

Sembrava andasse tutto bene, anzi meglio in gara, ma il risultato finale non è stato all’altezza delle aspettative: successo fuori discussione per la Ferrari di Francois Perrodo, Emmanuel Collard e Nicklas Nielsen, ma la Porsche #56 arriva alla bandiera a scacchi solo quarta .

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}