Pallanuoto, per le Rane Rosa un punto che sa di amaro
La rosa delle Rane Rosa della Como Nuoto

Pallanuoto, per le Rane Rosa
un punto che sa di amaro

A Cagliari non basta la bella prestazione di carattere delle ragazze di Tete Pozzi

PROMOGEST CAGLIARI vs COMO NUOTO 10-10 (3-1/2-4/3-3/2-2)

PROMOGEST : Pedrazzini, Abbate 1, Atzori 3, Bellisai , Campus 2, Melis 1, Pozzobon 1, Stevelli , Simonetti 2, Cambarau, Steri , Porcu , Cantori

All Perra

COMO NUOTO : Frassinelli, Romanò 1, Repetto 1, Mossi, Ffancesca Bosco 2, Giraldo 1, Carolina Bosco 1, Trombetta, Sgrò, Pellegatta, Tosi, Lanzoni 4, Risso

All Tete Pozzi

Arbitro Zedda

Superiorità Cagliari 4/14 rig 1/1

Superiorità Como Nuoto 5/10 rig1/1

La Como Nuoto torna da Cagliari con un punto ma con l’amaro in bocca. Bella prestazione di carattere delle ragazze di Tete Pozzi che a metà dell’ultimo tempo si portano avanti di 2 grazie a una bella partita della Risso ed a una Lanzoni infallibile con l’uomo in più.

L’inizio è favorevole alle padrone di casa con una Abbate in gran spolvero, poi con il passare dei minuti le comasche prendono le misure delle avversarie, incominciano a macinare gioco, prendono espulsioni a favore giocando sul centroboa e rimontano fino a portarsi sul pareggio alle fine del terzo tempo.

Poi l’imponderabile: le comasche, negli ultimi 5 minuti, subiscono 7 espulsioni in difesa e 6 contro falli in fase d’attacco, impossibile giocare là davanti, anzi negli ultimi 40 secondi subiamo gol, andiamo in attacco, ennesimo contro fallo, loro arrivano in area il tempo di servire la palla al centro, espulsione di Carolina Bosco e per fortuna le isolane sbagliano l’ultima superiorità e l’occasione per fare risultato pieno.

Da sempre Cagliari è un campo difficile dove non sempre si riesce a rimanere lucidi e calmi, ne sanno qualcosa l’allenatore Pozzi e l’accompagnatore Romanò entrambi espulsi, ma obiettivamente oggi le ragazze hanno dato l’anima e comunque sono riuscite a portare a casa un pareggio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA