Quella splendida dozzina che porta in alto il lago
Aldo Meda Cima con il Trofeo Bogni

Quella splendida dozzina
che porta in alto il lago

Le nostre società raccolgono dodici oro a Corgeno nel sedile fisso

Per dodici volte le imbarcazioni comasche hanno tagliato per prime il traguardo nella gara nazionale di sedile fisso, sul lago di Comabbio a Corgeno. Nel bottino anche un oro negli Esordienti.

Con cinque sigilli l’Aldo Meda Cima è stata la società comasca più vincente, mentre in assoluto la più forte è stata la Canottieri Germignana con sei sigilli. L’Aldo Cima però ha avuto la grande soddisfazione di aggiudicarsi il Trofeo Carlo Bogni alla memoria, consegnato dal presidente del comitato regionale sedile fisso, la comasca Silvia Vaccani.

Un’importante conferma per la società del presidente Narciso Gobbi, che si è messa in luce in questa parte della stagione. Ventinove le “Canottieri” al via con una consistente presenza ligure (8 le società) per un totale di 284 atleti, nella gara nazionale per Jole Lariana ed Elba, organizzato dalla federazione italiana canottaggio sedile fisso e la Canottieri Corgeno, sul lago di Comabbio.

La manifestazione ha fatto da prologo ai prossimi, importanti impegni con i Campionati del Lario (ad Osteno, domenica prossima) e i tricolori (nella stessa location del lago di Comabbio) del 4 e 5 settembre. Le società comasche hanno raccolto un ottimo bottino di successi. Oltre all’Aldo Meda con 6 ori, in luce Carate Urio con 4. Poker anche per i genovesi della Sportiva Muscarolo.

Iniziamo dall’Elba dove sono arrivate nove medaglie d’oro. Quattro le ha messe al collo Aldo Meda Cima nel Singolo Ragazze con Anja Ben Ayla con un vantaggio di 13” sulla seconda, la ligure Cacciacarne; nel Singolo juniores femminile con Lucrezia Mazza (+ 3” su Frigo dell’Ispra); nel Due di coppia Allievi; nel Due di coppia Juniores femminile. Una triplice vittoria per Carate Urio nel Singolo Allieve con India del Fante che ha dominato con 10” di margine sulla padrona di casa Reto; nel Due di coppia Cadette e nel Singolo seniores femminile con Elisa Arcari.

Hanno festeggiato anche Plinio Torno nel Singolo Allievi con Pietro Gozzi e Carate Urio nel Singolo seniores femminile con Elisa Arcara. Argento per Canottieri Osteno nel Singolo Ragazzi con Thomas Pogliani e nel Due di coppia Cadette; per La Sportiva Lezzeno nel Singolo Allievi con Niccolò Mostes; per Plinio Torno nel Singolo seniores femminile con Monica Grassi; per Aldo Meda Cima nel Due di coppia Ragazze; per Canottieri Osteno nel Due di coppia Allievi. Bronzo per Carate Urio nel Singolo Ragazzi con Marco Selva.

Nel Singolo Cadetti comaschi sfortunati con Vittoria Corradin del Plinio Torno che ha perso il bronzo per 53 centesimi mentre Leonardo Marcoaldi dell’Aldo Meda Cima l’ha visto sfuggire per 63 centesimi. Passiamo alla Jole Lariana dove sono arrivate “solo” tre vittorie. Non poteva mancare l’Aldo Meda Cima che si è imposto nel Due di punta seniores maschile.

All’oro sono arrivati anche Stella Laglio nel Due di coppia master femminile e Carate Urio nel Due di coppia Ragazzi.

Argento per Aldo Meda Cima nel Due di punta juniores maschile e nel Due di coppia seniores maschile; per La Sportiva Lezzeno nel Due di coppia master maschile; per Carate Urio nel Due di coppia seniores femminile; per Canottieri Osteno nel Singolo Juniores maschile con Nicolò Caminada e nel Due di coppia Juniores maschile.

La medaglia di bronzo è stata conquistata dal Falco Rupe Nesso nel 4 di coppia juniores maschile; dalla Canottieri Osteno nel Singolo seniores maschile con Jacopo Pasini e nel 4 di coppia Cadetti. A Corgeno era in gara, come esibizione, anche gli Esordienti.

E anche qui l’Aldo Meda Cima ha colpito con il successo per l’Aldo Meda Cima nel Singolo con Nicole Caneva. Nel bottino comasco anche la piazza d’onore per Carate Urio nel Doppio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA