Rane Rosa, uovo con sorpresa Oltre la vittoria arriva il “+8”
Maria Romanò, capitana della Como Nuoto: per le tre reti (Foto by foto cusa)

Rane Rosa, uovo con sorpresa
Oltre la vittoria arriva il “+8”

Pallanuoto A2 - Le ragazze della Como Nuoto superano agevolmente la Locatelli Genova, ora sono sempre più sole al comando

Como Nuoto 13
Usl Locatelli 4

Como Nuoto: Frassinelli, Romanò M. (3), Repetto (2), Girardi, Trombetta (1), Giraldo (2), Bianchi (2), Comba (2), Romanò B., Lanzoni, Pellegatta (1), Masiello, Ciliento. All.: Pozzi.

Usl Locatelli Genova: Benvenuto, Figari (1), Donato (1), Tedesco, Gamberini, Bissocoli, Adamo, Nucifora, Mori (1), Valsecchi, Ciccione, Isetta, De Laurentiis. All.: Carbone.

Arbitro: Pavanetto di Como.

Note - parziali: 3-1, 3-1, 4-0, 3-2. Sup. num.: Como Nuoto 7 su 10, Locatelli 1 su 9. Uscita per falli Mori (LO) nel t.t.. Spettatori: 80 circa.

Otto punti di vantaggio: le congiunzioni astrali favorevoli stanno consentendo alla Como Nuoto di allargare la forbice e prendere il largo in classifica di serie A2. La vittoria sulla Locatelli di Genova e il contemporaneo pareggio tra Bologna e Verona agevole l’allungo delle Rane Rosa, che contro le liguri hanno disputato una buona gara. Diremmo ottima, se le avversarie non occupassero la terz’ultima posizione in classifica e quindi la vittoria fosse quasi d’obbligo.

Con l’abbraccio finale tra i due allenatori si chiude un match che ha vissuto solo due momenti di piccolo nervosismo. Il primo per una svista della giuria che ha accorciato un’azione d’attacco delle ospiti di quattro secondi. Il secondo per un colpo accusato dalla capitana della Locatelli, Silvia Figari, che si è a lungo lamentata con l’arbitro arrivando a ventilare un atteggiamento più “pesante” delle sue compagne, cosa che poi per fortuna non si è verificata.

A parte questi episodi, il match ha avuto poca storia, le Rane Rosa hanno chiamato Genova con un 3-1 3-1 che lascia pochissimo spazio a recriminazioni e rimpianti. Dopo un palo della capocannoniera della Locatelli, Tedesco, è la mancina Arianna Pellegatta a segnare dalla sua posizione, con un tiro a traettoria indecifrabile che mette fuori gioco la portiera ospite Benvenuto.

Pareggia Mori (1-1), poi Comba e Anna Repetto con una conclusione spettacolare per forza e precisione consegnano il parziale d’apertura favorevole alla Como Nuoto. La prima superiorità delle liguri è nel secondo tempo, Frassinelli sventa e mostra di essere in partita, fugando qualche piccola ombra apparsa in apertura.

Giraldo segna al volo (6-2) e lancia le Rane Rosa verso un parziale, il terzo, che non lascia alla Locatelli nemmeno il gol della bandiera e si chiuderà sul 10-2, grazie alla rete di Bianchi in controfuga che concluderà con una palombella beffarda. Poco dopo Maria Romanò insacca con freddezza scavalcando il portiere in uscita con un’altra deliziosa “palomba” (12-2), Tete Pozzi ormai assiste silenzioso e soddisfatto fino al termine del match.


© RIPRODUZIONE RISERVATA