Una superba Pallanuoto Como  È suo il big match con Bergamo
Emir Pitic della Pallanuoto Como ha realizzato 3 reti nello scontro vertice con Bergamo

Una superba Pallanuoto Como

È suo il big match con Bergamo

Serie BI lariani vincono in trasferta contro l’ormai ex seconda in classifica

Pharmitalia scivola a -6 e ora la più immediata inseguitrice è la Como Nuoto

pharmitalia bergamo 10
pallanuoto como 11

PHARMITALIA: Facchinetti, Morotti, Pedersoli (1), Greggia, Persiani, Foresti (2), Baldi L. (4, 1 su rigore), Baldi G., Tadini, Ferrari (3), Aber. All.: Foresti

PALLANUOTO COMO: De Nicola, Crivellin (1), Calarco (2), Susak (1), Tedeschi, Strontsev, Colombara (1), Dato (1), Spalenza (1), Zovko (1), Pitic (3), Maresca, Gandola.. All.: Trumbic

arbitro: Ruscica di Milano

note - Parziali: 0-3, 2-2, 5-3, 3-3. Superiorità numeriche: RN Bergamo 3 su 14, PN Como 4 su 11. Usciti per falli: Crivellin (PNCO) nel terzo tempo, Baldi L. (BG), Susak (PNCO)e Dato (PNCO) nel quarto tempo. Spettatori: 150 circa.

Un grande, meritato successo della Pallanuoto Como a Bergamo, in casa dell’ormai ex seconda in classifica, scavalcata a questo punto dalla Como Nuoto.

Como caput mundi: vale almeno per il secondo girone della serie B, dove la città può vantare non una, ma due squadre a dominare la classifica.

Senza alcun timore

La Pallanuoto Como ha ora 4 punti di vantaggio sulla Como Nuoto e ben 6 su Bergamo, e intravede quel che ancora non si vuole nominare per scaramanzia ma che si chiama primo posto finale.

I ragazzi di Trumbic non si sono fatti minimamente intimorire dal fattore-campo, e zittiscono gli avversari: Colombara, Crivellin e un Pitic che in attacco ha disputato la sua miglior partita (saranno tre le sue reti al termine), portano in dote alla causa comasca un vantaggio molto pesante.

Bergamo attacca a testa bassa, ma la Pallanuoto Como non cede, subisce qualche espulsione di troppo rischiando di perdere con troppo anticipo i suoi marcatori centrali, ma resiste. Dato segna il gol del 2-5 e Susak realizza la sua unica segnatura sul 4-7. Cala forse un po’ la tensione agonistica, e Bergamo ne approfitta: un parziale di 4-1 riporta in parità il match (8-8)

Finale palpitante

Messa di fronte alla scelta se cedere il passo o continuare a spingere, la Pallanuoto Como non ha dubbi, riabbassa la visiera dell’elmetto, rientra in battaglia e con Zovko trova nuovamente il vantaggio, subito annullato dai padroni di casa (9-9).

Pitic, ancora lui, e Spalenza in superiorità, una delle poche sfruttate dai lariani, ridanno ossigeno ai gialloblu che si trovano col doppio vantaggio a circa 90 secondi dal termine. Segna Ferrari il decimo gol del Bergamo con l’uomo in più, ma non c’è più nulla da fare. La Pallanuoto Como vince e il futuro si fa roseo, sempre più.n 

© RIPRODUZIONE RISERVATA