Cantù, centrodestra in rosa  È Galbiati il candidato sindaco
Il candidato sindaco del centrodestra Alice Galbiati, 34 anni, con il sottosegretario all’Interno Nicola Molteni

Cantù, centrodestra in rosa

È Galbiati il candidato sindaco

Lega, FI, FdI e “Cantù Sicura” puntano sull’avvocato subentrato ad Arosio come vice. Molteni: «Saprà fare bene». Tra gli obiettivi Canturina bis e nuove sedi per carabinieri e vigili

«Coalizione che vince non si cambia e si conferma», ha scherzato il sottosegretario all’Interno Nicola Molteni. Coalizione formata da Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia e Cantù Sicura, che a due anni dalla vittoria del 2017 si ripresenta alle amministrative e ieri ha ufficializzato il suo candidato, il vicesindaco reggente, l’avvocato trentaquattrenne Alice Galbiati, confermando un’indicazione che pareva chiara fin da quando, dopo la decadenza di Edgardo Arosio l’autunno scorso, è stata chiamata a guidare Cantù fino al voto anticipato.

Eletta per la prima volta con Cantù Sicura, è ora passata alla Lega, tanto che una prima investitura, per così dire, ufficiosa, era già arrivata nei giorni scorsi, a Como, quando è salita sul palco con il ministro dell’Interno Matteo Salvini.

«Sono molto contento della scelta fatta su Alice – l’intervento del sottosegretario Molteni – e del fatto che Alice abbia accettato questa grande responsabilità. In questi due anni ha dimostrato di saper fare bene l’amministratore pubblico e di avere la capacità di traghettare, in un momento particolare, il Comune di Cantù. Ha tutte le carte in regola per poter essere un buon sindaco».

Lei, il vicesindaco in carica, emozionata ma già visibilmente molto più sicura e determinata di quanto apparisse solo pochi mesi fa, ha ringraziato per le parole di stima ricevute dagli esponenti di tutti i partiti della coalizione. Quando le è stato chiesto di diventare vicesindaco, ha raccontato, «in un paio di giorni ho stravolto la mia vita, ma è stata un’esperienza bellissima». Da qui si riparte, per portare a termine obiettivi quali la Canturina Bis, la riqualificazione della caserma dei carabinieri, il completamento della nuova sede della polizia locale.

ALTRI DETTAGLI SUL GIORNALE IN EDICOLA SABATO 6 APRILE


© RIPRODUZIONE RISERVATA