Cantù, in uffici e scuole   arriva internet superveloce
Si punta ad avere servizi più efficaci in municipio a Cantù

Cantù, in uffici e scuole

arriva internet superveloce

Al Comune sono stati assegnati 420mila euro per realizzare l’anello in fibra ottica

Se c’è una cosa che i canturini hanno compreso, in questo anno di pandemia, è l’importanza di una connessione internet veloce e stabile, per non dover lasciare riunioni di lavoro o interrogazioni dei figli a metà e non solo per gustarsi le serie preferite.

Un’accelerazione in questa direzione arriva, e in tutti i sensi, visto che non solo sono stati avviati i lavori per la realizzazione di un anello in fibra ottica per la connessione degli edifici pubblici, scuole in testa, ma stanno arrivano in municipio anche molte richieste da parte di aziende per potenziare la propria offerta. Cantù, insomma, si digitalizza.

Progetto che giovedì approderà in commissione Lavori Pubblici, per venire presentato ai consiglieri. Si tratta di lavori finanziati grazie al cosiddetto Piano Marshall, i fondi distribuiti dalla Regione ai Comuni, per opere pubbliche di sviluppo la cui realizzazione deve essere avviata entro il 31 ottobre.

Cantù si è visto assegnare 700mila euro, impiegati per 280mila per l’efficientamento energetico delle scuole. E per 420mila per la realizzazione dell’anello in fibra ottica. Intervento aggiudicato alla ditta Impresa Consorzio Artigiano Romagnolo soc. coop. di Rimini e che significherà aprire un vasto orizzonte di possibilità per rendere più snella ed efficiente la gestione dei servizi, aumentando quelli che potranno venire erogati online.

«Questa – sottolinea l’assessore ai Lavori Pubblici Maurizio Cattaneo – è la vera base della smart city, da qui si potranno attivare e sviluppare una serie di altri servizi, dallo smart parking alla gestione delle telecamere della videosorveglianza a tutta la sensoristica cittadina».

(Silvia Cattaneo)


© RIPRODUZIONE RISERVATA