Cantù, maxi multa al ristorante  Stangata da 400mila euro
Una pattuglia dei carabinieri davanti alla “Fabbrica dei sapori”

Cantù, maxi multa al ristorante

Stangata da 400mila euro

Oltre a 24 lavoratori in nero su 38 c’erano tutta un’altra serie di irregolarità

Cantù

Una mazzata. Perché il conteggio complessivo dei Carabinieri di Cantù, per i 24 lavoratori su 38 in nero trovati alla Fabbrica dei Sapori, oltre che per una serie di irregolarità riscontrate, è di 400mila euro: quasi mezzo milione di euro da pagare.

I militari della stazione cittadina di via Manzoni, con il Nucleo Ispettorato del Lavoro, durante la serata di sabato hanno controllato l’attività di ristorazione in via Milano, subentrata al posto dello Gnam Gnam,gestita da un cittadino cinese di 43 anni. Quanto messo in campo nell’“all you can eat” si inserisce in una serie di controlli che in queste settimane stanno avvenendo nelle attività commerciali, sempre nell’ambito della ristorazione, presenti sul territorio.

Ebbene. Dalle indagini, sono state appurate una serie di violazioni amministrative e penali, a carico del 43enne, denunciato in stato di libertà per violazioni alla legge sulla sicurezza sui luoghi di lavoro, la 81/2008. Il titolare della Fabbrica dei Sapori, secondo i Carabinieri, è responsabile di una serie di omissioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA