Mariano, i primi rilievi dopo il rogo  «Esclusi danni ambientali gravi»
Le transenne davanti alla Sherwin Williams di Perticato (Mariano) allindomani del rogo di martedì scorso

Mariano, i primi rilievi dopo il rogo

«Esclusi danni ambientali gravi»

Perticato, l’Agenzia regionale: «Non si sono avuti incrementi di concentrazioni inquinanti». Attesa per i dati dalla rete fognaria. Smentito il sequestro di materiali all’interno dell’azienda

«Non si sono avuti incrementi di concentrazione degli inquinanti convenzionali. E la combustione non ha alterato in modo apprezzabile i valori degli inquinanti non tradizionali».

A poco più di una settimana dal rogo alla Sherwin Williams di Mariano sembra scongiurato il rischio di un grave inquinamento a danno della qualità dell’aria e della salute delle persone. Così, almeno, secondo quanto emerge da una nota di Arpa Lombardia, l’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. Notizia rassicurante in particolar modo per gli abitanti della frazione di Perticato: nella zona densamente popolata al confine con via Mascagni, dove ha sede lo stabilimento di vernici per il legno colpito dal rogo, cinquanta famiglie, per quattro ore, martedì scorso erano state evacuate.

E’ Arpa a inviare una sintesi dell’attività di supporto resa a Comune e a Asl in seguito all’incendio del primo settembre.

LEGGETE l’ampio servizio su LA PROVINCIA di MERCOLEDÌ 9 settembre 2015


© RIPRODUZIONE RISERVATA