Sono tanti i furbetti ai semafori  Cantù, più di tre multe ogni giorno
Oltre al telelaser il sistema scout scopre i veicoli non a norma

Sono tanti i furbetti ai semafori

Cantù, più di tre multe ogni giorno

I dati trimestrali della polizia locale svelano l'utilità dei photored: oltre 400 verbali

È boom di contravvenzioni per le auto senza revisione.

Non c’è giorno senza un veicolo colto in difetto, e a Cantù, in tre mesi, sono 87 le multe affibbiate a chi non è passato in officina per mettere in regola il libretto.

E poi, sempre lui, il photored che non perdona: quasi 400 multe, nello stesso periodo. Con l’anonimo box all’altrettanto anonimo semaforo, utile soprattutto ai pedoni, di via Manzoni. Che continua a sparare multe a raffica. E infatti, la metà delle contravvenzioni di chi passa con il rosso arrivano da qui. Senza dimenticare che si deve tener conto di altre due postazioni nuove. Per un totale di quattro photored.

Sono i dati della polizia locale di Cantù del primo trimestre: il punto sul lavoro di tutti i giorni, in ossequio alla trasparenza, come è ormai tradizione da parte degli agenti di via Vittorio Veneto, secondo un’iniziativa avviata dal comandante Vincenzo Aiello. «Tra i dati più significativi - segnala il comandante - si sottolineano le ore di lavoro straordinario erogato, pari a 1.034 ore in tre mesi, le 1.318 ore per servizi di quartiere, 52 per l’educazione stradale, i 21 servizio di security per manifestazioni, le 900 tra istruttorie analizzate e procedimenti avviati, i 452 accertamenti sulla dimore effettive della popolazione residente e dell’idoneità degli alloggi».

Ma non passano inosservati nemmeno altri dati. Legati anche a quanto avviene sulle strade. Come il numero di multe legate al passaggio con i semafori rossi. A dire il vero, gli automobilisti stanno iniziando a porvi più attenzione: la sensazione è che si sia scesi a una media di 4 multe al giorno a circa 3.

© RIPRODUZIONE RISERVATA