Ghirelli: «Non è sostenibile una Lega Pro senza pubblico»
Francesco Ghirelli

Ghirelli: «Non è sostenibile
una Lega Pro senza pubblico»

Il parere del presidente della serie C: «Sarà un campionato speciale»

«Riprendere e tornare alla normalità: è quello che stiamo facendo tutti assieme come una squadra per la Lega Pro per il calcio che fa bene al Paese. Vi ringrazio per metterci sempre passione e professionalità».

A due settimane dall’inizio del campionato di Lega Pro, che prende il via il 27 settembre prossimo, lo ha detto il presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli, a Sportilia al raduno degli arbitri della C.

Queste le sue parole riportate da TuttoC. «Sarà una stagione nuova per molti aspetti: perché il calcio riprende il suo corso e per novità come l’introduzione del IV uomo per il campionato. I nostri arbitri, inoltre, saranno designati anche per il campionato di Serie A femminile. La Lega Pro è pronta a ripartire, ma senza un fattore determinante come i tifosi allo stadio, non può farcela. Il nostro appello al Governo è la graduale riapertura degli stadi, magari iniziando con gli abbonati, nel rispetto della sicurezza e delle regole».

E ancora: «Sarà un campionato speciale, dal significato profondo. Sarà ancora di più il campionato del cuore, che si lega alla metafora delle vele, che disegnano il nostro nuovo logo. Vele con il vento per andare avanti e continuare tutti assieme un percorso tracciato con due capisaldi: i valori e le regole».

All’incontro hanno partecipato Marcello Nicchi, Presidente AIA, Francesco Meloni, Segretario AIA ed Emanuele Paolucci, Segretario Generale Lega Pro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA