Il Como cerca solidità  contro la capolista
Mister Festa in panchina (Foto by Foto Cusa)

Il Como cerca solidità

contro la capolista

A Cagliari probabile conferma del 4-4-2 che ha dato equilibrio e sostanza contro il Bari

Nel 4-4-2 la soluzione di tutti i mali? Forse no. Però dopo la partita contro il Bari è molto probabile che la scelta di mister Festa possa essere la stessa anche contro il Cagliari. Ora è facile pensare che in una partita difficile come quella di domani contro la capolista non si torni indietro. Anche se potrebbero esserci degli aggiustamenti o delle variazioni negli interpreti, visto il tipo di avversario e di partita.

La difesa a quattro è ormai un punto imprescindibile per Festa, e da lì non si scappa. Stavolta di sicuro non ci sarà Garcia Tena, che resterà fuori per infortunio per qualche settimana. Al suo posto dovrebbe giocare Marconi, al rientro dopo la squalifica. Con probabile conferma di tutti gli altri. Sulla linea mediana è facile pensare che a sinistra sarà schierato Jakimovski, che contro il Bari in quella posizione è stato decisamente efficace. Per il macedone è il ruolo ideale, senza troppi compiti difensivi e con la possibilità di usare la sua potenza fisica per proporsi in fase offensiva. Dall’altra parte invece, sulla destra, la scelta contro il Bari era caduta su Bentivegna. Ed era stata tutto sommato una scelta positiva anche questa, pur trattandosi in questo caso di un giocatore più leggero e più tecnico. In questo senso è possibile che a Cagliari si opti per una soluzione un po’ più fisica, o comunque un po’ più difensiva. Le alternative potrebbero essere due: o Madonna, che rientra dopo un lieve infortunio, o forse ancora di più Casoli, che Festa ha sempre fatto giocare prima che fosse fermato per squalifica.

Per quanto riguarda i ruoli centrali, la coppia Bessa-Benedicic ha retto piuttosto bene con tro il Bari. Anche in questo caso, si tratta di due giocatori su cui Festa ha sempre puntato. Le alternative a questo punto potrebbero essere Minotti e Brillante, in attesa che in mezzo al campo possa tornare a pieno regime anche Fietta.


© RIPRODUZIONE RISERVATA