Como, blitz dei vigili contro i volontari  Landriscina: «Se la città  lo chiede lascio»

Como, blitz dei vigili contro i volontari

Landriscina: «Se la città lo chiede lascio»

Il sindaco sul caso della polizia locale che è intervenuta per impedire la distribuzione della colazione agli homeless di San Francesco: «È stata un’incomprensione»

Como

«Non ci sto a passare per il sindaco cattivo d’Italia» e si è trattata di «un’incomprensione tra polizia locale e volontari per un intervento che non aveva volontà punitive». Così il sindaco di Como Mario Landriscina ha spiegato alla stampa l’episodio dei volontari cui è stato impedito di dare la prima colazione a un gruppo di clochard nell’ex chiesa di San Francesco.

Landriscina ha poi aggiunto: «Non ritirerò l’ordinanza anti accattonaggio. Sono un uomo libero, anche di sbagliare, ma ho un’etica cui non rinuncio. Non devo fare carriera, per cui se la città me lo chiede io mi dimetto».

«Con responsabilità dico che non serve alzare il livello di scontro. Ascoltiamo solo chi grida di più o vogliamo risolvere il problema?», ha aggiunto. «Non posso obbligare una persona che non vuole assistenza ad essere assistita, è un suo diritto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA