Como, botti vietati  per il Capodanno
Como: sarà vietato esplodere petardi nei luoghi affollati

Como, botti vietati

per il Capodanno

Dalle 14 del 31 alle 8 dell’1 gennaio. Chi trasgredisce rischia multe fino a 500 euro

Anche Como vieta botti e petardi per Capodanno. Lo stabilisce un’ordinanza del sindaco, Mario Landriscina, che vieta “dalle 14 del 31 dicembre alle 8 del primo gennaio l’accensione di “petardi, mortaretti o artifici simili in tutti i luoghi, pubblici o privati, in cui si svolgono manifestazioni pubbliche o aperte al pubblico, di qualsiasi tipo; in tutte le vie, piazze ed aree pubbliche particolarmente frequentate o comunque in vicinanza di altre persone, in particolare bambini ed anziani; a una distanza inferiore a 100 metri da luoghi di ricovero, cliniche, ospedali, case di cura e di riposo; in presenza di animali domestici nonché in direzione degli stessi e a meno di 100 metri da ricoveri ed allevamenti di animali; a distanza inferiore a metri 100 da aree boschive e/o a rischio di incendio, porti ed aree di sosta”

A chi non rispetta il provvedimento potrebbero essere inflitte multe fino a 500 euro. Sono esclusi dall’ordinanza gli organizzatori di spettacoli pirotecnici come quello della Città dei Balocchi che si terrà sul lungolago domenica sera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA