Como, dieci anni di referendum  Già battuta l’affluenza del 2006
Al voto nel referendum del 25 giugno 2006 in un seggio di Como (Foto by Archivio Pozzoni Carlo)

Como, dieci anni di referendum

Già battuta l’affluenza del 2006

Nel precedente referendum costituzionale del 25 giugno 2006 si era recato alle urne il 60,63% degli elettori. Il dato delle 19 del 4 dicembre 2016 è già al 63,32%

Si fa presto a dire affluenza alta. Dall’esame dei dati di dieci anni di consultazioni referendarie in provincia di Como, lo si può affermare ad altissima voce. La partecipazione dei cittadini al referendum costituzionale del 4 dicembre 2016 è superiore di tre punti percentuali rispetto all’affluenza definitiva del referendum costituzionale del 25 giugno 2006, quando la partecipazione complessiva non è andata oltre il 60,63% degli aventi diritto. Alle 19 del 4 dicembre, e dunque con ancora quattro ore di apertura dei seggi, in provincia di Como ha votato il 63,62%. E gli altri referendum nazionali da dieci anni a questa parte? Tutti con una partecipazione decisamente inferiore, a cominciare da quello delle trivelle del 17 aprile 2016 al quale ha partecipato il 29,66% degli aventi diritto. Il 12 giugno 2011 il quorum era stato superato di poco - il 52,86% - ma nelle urne i votanti hanno portato ben quattro schede per decidere la sorte dei servizi pubblici di rilevanza economica, del servizio idrico, della produzione di energia elettrica nucleare, e per il legittimo impedimento di presidente del consiglio e ministri a comparire in udienza penale. Comaschi alle urne anche il 21 giugno 2009 per decidere le sorti del premio di maggioranza, ma anche in questo caso l’appeal è stato ai minimi termini: solo il 16,93% ha partecipato al voto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA