Como, sondaggio sul voto

Traglio al 32-36%

Landriscina 30-34

Como, sondaggio sul voto  Traglio al 32-36%  Landriscina 30-34

ElezioniI risultati della rilevazione Swg chiesta dal Pd. Aleotti 11-15%, Rapinese 8-10, Magatti 7-9 e Grossi 2-4

Quasi un pareggio, al primo turno, fra il candidato sindaco del centrosinistra Maurizio Traglio e quello del centrodestra Mario Landriscina, destinati a sfidarsi al ballottaggio con il primo che partirebbe in leggero vantaggio.

Questo l’esito del sondaggio commissionato dal Pd ed effettuato dalla società Swg attraverso interviste telefoniche tra il 5 e il 9 maggio scorso. I risultati sono stati resi noti ieri nel corso di una conferenza stampa.

Si votasse oggi, Traglio otterrebbe al primo turno una percentuale compresa tra il 32 e il 36% dei voti, mentre Landriscina tra il 30 e il 34%.

Due candidati vicinissimi, dunque, anche perché va calcolato un margine di errore statistico del 4%. Molto distaccati gli altri: Fabio Aleotti (movimento Cinque Stelle) tra l’11 e il 15%, Alessandro Rapinese (lista Rapinese Sindaco) tra l’8 e il 10%, Bruno Magatti (Civitas) tra il 7 e il 9%, Celeste Grossi (La Prossima Como) tra il 2 e il 4%.

Il candidato Francesco Scopelliti non figura perché non si era ancora candidato nel momento in cui è stato commissionato il sondaggio. La società Swg ha sondato anche il gradimento per le singole liste in corsa, si scopre così che in alcuni casi il candidato sindaco risulta un valore aggiunto (ottiene più voti rispetto alla somma delle liste che lo sostengono). Le liste che appoggiano Traglio arrivano in totale al 35,5% e quelle che appoggiano Landriscina raggiungono il 30,5%.

Il movimento Cinque Stelle è dato al 15%, la lista Rapinese Sindaco al 7,5% mentre Civitas al 6,5% e La Prossima Como all’1,5%. Entrando nel dettaglio della coalizione di centrosinistra, si scopre che il Pd otterrebbe il 26%, Svolta Civica per Como l’8% mentre Ecologisti e Reti Civiche l’1,5%. Passando alla coalizione di centrodestra, i sondaggisti “vedono” la Lega primo partito in città con il 10%, a seguire Forza Italia (data solo al 9%) e Fratelli d’Italia al 2%, mentre la civica Insieme per Landriscina è data al 9,5% e supererebbe la stessa Forza Italia.

Il 3,5% degli intervistati ha dato la preferenza a un partito che non compare sulla scheda elettorale (alcuni per esempio hanno citato Alternativa Popolare, che sostiene Traglio).

C’è un 15% di indecisi ma, come prassi nei sondaggi, gli esperti hanno stimato - in base ai risultati del 2013 - come potrebbero votare, in modo che complessivamente si raggiunga il 100%.


© RIPRODUZIONE RISERVATA