Comocalor, ci risiamo con i guai  Palazzi al freddo e nuovi lavori
Il grosso cantiere di Comocalor dei mesi scorsi in via Muggiò

Comocalor, ci risiamo con i guai

Palazzi al freddo e nuovi lavori

Settanta famiglie di Como Sole ancora senza riscaldamento

L’azienda: perdita a Camerlata, dobbiamo intervenire. Scavi da lunedì

Ci risiamo con i problemi di Comocalor e con le famiglie - una settantina - che si trovano al freddo e con l’acqua tiepida. La segnalazione del problema arriva, ancora una volta, da Como Sole, da salita Cappuccini per la precisione, dove già si erano riscontrati problemi lo scorso inverno.

«Da ormai 4-5 mesi la sera l’acqua è tiepida - racconta un residente - e d’estate può andare, ma adesso basta. Fa freddo, ci sono tante persone anziane e iniziano i primi mal di gola, che di questi tempi non è certamente il massimo». A causare i problemi, da quanto si apprende, è una perdita rilevata a Camerlata che già era emersa nelle scorse settimane, ma che adesso è peggiorata in modo sensibile al punto da portare la società del teleriscaldamento a chiedere la convocazione, ieri mattina, di un incontro urgente in Comune per ottenere il via libera a nuovi lavori. Cantiere che inizierà lunedì e che riguarderà «il tratto di via Colonna-Camerlata che immette in direzione di via Varesina. In via Colonna sarà garantito il transito veicolare». In pratica il cantiere sarà nell’area verso le fermate del bus e la farmacia. Sempre in via Colonna, ma all’incrocio con la Napoleona, gli operai di Comocalor erano già intervenuti anche durante l’estate.

Dal Comune fanno sapere che «l’obiettivo è ridurre al massimo l’impatto del cantiere sulla circolazione veicolare, ricorrendo anche alla tecnica “spingitubo” che consente di operare con efficacia limitando lo scavo della pavimentazione stradale e lo spazio occupato dal cantiere». Da Palazzo Cernezzi parlano di prima fase e questo lascia supporre che gli interventi non saranno limitati, ma che ne serviranno altri che si vanno ad aggiungere a quelli effettuati questa estate in via Muggiò, ma anche in via Colonna, via Primo Maggio, via Scalabrini, via Tentorio e via Del Lavoro.

Da Comocalor hanno precisato che «allo stato attuale la rete di teleriscaldamento è attiva in tutta la sua estensione tranne che nella zona di Como Sole (via Montelungo) e, appunto, in piazza Camerlata, dove sono in corso attività finalizzate al contenimento della perdita e alle ricadute sull’assetto complessivo della distribuzione». Sta di fatto che i guai riguardano alcune centinaia di persone tra Como Sole e Camerlata.


© RIPRODUZIONE RISERVATA