Coronavirus: dagli orari   agli adesivi. Battelli e funicolare  si sono già attrezzati
Adesivi a terra per indicare dove stare alla funicolare di Como

Coronavirus: dagli orari

agli adesivi. Battelli e funicolare

si sono già attrezzati

Ecco la ripartenza con il piano orari e l’allestimento dei mezzi.

La Navigazione laghi sta ultimando la sistemazione dei battelli con apposite indicazioni e cartelloni sulle navi e agli imbarchi. I traghetti che hanno finora circolato tra Menaggio, Bellagio e Varenna torneranno a circolare con maggiore frequenza dalle 5.40 alle 19.55. Dopo alcune settimane di stop forzato, riprenderà anche a circolare il battello nel bacino di Como tra il capoluogo lariano, Tavernola, Cernobbio, Moltrasio, Torno e Urio, con corse tra le 6.50 e 20.35. Per salire a bordo obbligatorio indossare la mascherina protettiva e sarà messo a disposizione dei passeggeri gel disinfettante. Prevista la sanificazione quotidiana dei mezzi.

«Ci siamo preparati a questa fase 2 approntando tutte le misure di sicurezza necessarie, formando il personale ed informando i clienti per prepararli ad una navigazione un po’ diversa da quella cui eravamo abituati – dice il direttore generale Alessandro Acquafredda-. Siamo certi che con l’impegno di tutti riusciremo a garantire un servizio efficiente e sereno».n

Pronta, come detto, anche la funicolare che ha previsto segnaletica ad hoc per gli accessi e le uscite, adesivi per terra che indicano dove si deve stare e, sui sedili, quelli che ne vietano l’utilizzo. Il collegamento tra Como e Brunate, tappa obbligata per i turisti (che rappresentano il 90% dei passeggeri) per la vista mozzafiato del lago e della città oltre che per la particolarità del viaggio, attualmente vede l’utilizzo di un centinaio di persone al giorno. Da ogni modo da lunedì la funicolare, gestita da Atm, riprenderà con l’orario normale e, cioè, con corse ogni 15 minuti (il mezzo non parte, ovviamente, se non ci sono passeggeri) tra le 6.30e le 22.30. I posti saranno, ovviamente, molto ridotti tenendo conto che va garantito il distanziamento di un metro. Alla stazione di Como sono già state posizionate anche le catenelle all’ingresso con tanto di frecce da seguire per entrare e uscire.  n
G. Ron.


© RIPRODUZIONE RISERVATA