Dai fondali del lago spunta di tutto  Bici, tavolini e pure una pistola
Un poliziotto della squadra volante recupera la pistola a salve

Dai fondali del lago spunta di tutto

Bici, tavolini e pure una pistola

Mattinata di pulizia per i sub nelle acque di viale Geno. La polizia sequestra un’arma. ma è a salve

I sommozzatori della Como Sub e di altre nove associazioni che hanno aderito alla manifestazione “Difendiamo il Lario”, hanno recuperato di tutto dai fondali del lago di Como. Anche una pistola, consegnata alla polizia. E risultata, da una prima analisi, una “replica” (ovvero un’arma a salve) di una Luger.

Le operazioni di pulizia del lago sono iniziate di buon’ora, verso le otto e mezza, quando poco meno di cinquanta sommozzatori hanno cominciato a immergersi fino a circa una quindicina di metri di profondità.

Per tutta la mattinata è stato un continuo scendere sott’acqua e riemergere vuoi con un bastone di plastica, vuoi con una sedia, vuoi con un tavolino. Sui fondali di fronte a viale Geno è stato ripescato di tutto: da intere collezioni di sedie e tavoli da bar a diverse biciclette. Da ombrelli e ombrelloni a cartelli stradali e sdraio.

Si è avuta la triste conferma che c’è chi considera le acque del lago come una vera e propria discarica dove poter gettare qualsiasi cosa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA