Festival della Luce  Il viaggio nei colori
La presentazione della quarta edizione, da sinistra Federico Canobbio Codelli, Luigi Cavadini, Enrico Lironi, Luigi Casati, Enrico Guggiari, Claudia Striato e Maria Bondani

Festival della Luce

Il viaggio nei colori

Da venerdì al 14 maggio Conferenze, spettacoli e mostre per una scienza che dà emozioni, Si parte con Daverio al Sociale

Al via venerdì sera con la conferenza dello storico dell’arte Philippe Daverio al Teatro Sociale la quarta edizione del Festival della luce, la kermesse lariana di cultura scientifica sulle orme di Alessandro Volta.

Incontri, conferenze, spettacoli e mostre a ingresso gratuito avvicineranno il grande pubblico al mondo della scienza in una serie di appuntamenti in città dal 28 aprile al 14 maggio.

La manifestazione, promossa dall’Associazione Città della Luce e organizzata dalla Fondazione Alessandro Volta, con il contributo di Comune di Como e Camera di Commercio, porterà a Como personaggi del calibro di Erwin Neher, premio Nobel per la medicina nel 1991, Stefano Boeri, architetto e urbanista e il filosofo della scienza Giulio Giorello.

Nato nel 2013, con l’edizione zero, il Festival è cresciuto in questi anni arrivando ad offrire un programma di eventi per tutte le età, con appuntamenti per bambini e ragazzi e concorsi rivolti alle scuole, e per tutti i gusti, con musica, arte e scienza, per concludersi, il 14 maggio, con la passeggiata sulle orme di Volta, da Villa Olmo a Cernobbio, accompagnati dallo scrittore Gianni Biondillo e dal giornalista Pietro Berra.

Tema di quest’anno, accanto alla luce, metafora della conoscenza e dell’intuizione, il colore, studiato in relazione all’esperienza e alla percezione visiva. Il tema del colore verrà indagato nei vari campi delle arti e delle scienze come fisica, fisiologia, chimica, psicologia, filosofia, storia dell’arte e moda. Colore che sarà protagonista della mostra interattiva “Colori” aperta per tutta la durata del Festival (dal 28 aprile al 14 maggio, dalle 9.30 alle 16.30) al Broletto. La mostra, a cura di Maria Bondani, affronterà il tema del colore a 360 gradi con laboratori didattici ed exhibit interattivi tra i quali un omaggio al grande artista tedesco Gerhard Richter.

Gli incontri per il grande pubblico, dopo l’avvio di venerdì alle 21 al Teatro Sociale con Philippe Daverio, proseguiranno martedì 2 maggio alle 21 nell’aula magna del Collegio Gallio con “Light and colour”, introduzione alla visione e alla rappresentazione dei colori, con Karel Lemr del Regional Center of Advanced Technology and Materials della Repubblica Ceca. Giovedì 11 maggio alle 20.45, sempre al Sociale, sarà la volta dell’architetto Stefano Boeri che dialogherà con il filosofo Giulio Giorello nell’incontro “Intorno al colore dei sogni: le città costruite di desideri e paure”, mentre sabato 13 maggio alle 18 la Sala Bianca del Sociale ospiterà il premio Nobel Erwin Neher che, nell’incontro “Canali ionici: la loro scoperta e il loro ruolo in farmacologia, biomedicina e fotorecezione”, illustrerà i suoi studi sul patch clamp che hanno permesso lo sviluppo di farmaci per contrastare le malattie degenerative e del sistema nervoso.

Tutti gli incontri sono gratuiti con prenotazione obbligatoria sul sito www.festivaldellaluce.it dove è possibile consultare il programma completo degli eventi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA