Fontana: «Pedemontana e tangenziale? Se lo Stato non paga, ci pensiamo noi»

Fontana: «Pedemontana e tangenziale?
Se lo Stato non paga, ci pensiamo noi»

Secondo il governatore della Regione l’opera «deve essere completata», compreso il secondo lotto della tangenziale di Como

L’autostrada Pedemontana, compreso il secondo lotto della tangenziale di Como, va finita. A qualunque costo. Lo garantisce il presidente della Regione Attilio Fontana che non ci sta alle perplessità sollevate in più di un’occasione dal ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli sull’opera lombarda.

«La Pedemontana - spiega il governatore - va completata. Io rispetto le opinioni di tutti e il ministro è libero di dire quello che vuole, ma la Pedemontana per noi è fondamentale. Se lo Stato non dovesse sostenerci, faremo noi. L’opera sarà sicuramente realizzata dalla Lombardia». E come? «Ci sono privati - chiarisce Fontana - che si sono detti disponibili ad entrare per sostenere i costi dell’intervento e non escludo quindi che possano finanziare loro quello che manca».

Contro le parole di Toninelli si erano scagliati ogni volta sia il ministro dell’Interno Matteo Salvini che il sottosegretario canturino Nicola Molteni dicendo entrambi che «il vero danno è non completare l’infrastruttura».

Leggi l’approfondimento su La Provincia in edicola domenica 23 settembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA