Como, i vigili sono troppo pochi  Sospesi i controlli di notte
Controlli notturni con l’etilometro

Como, i vigili sono troppo pochi

Sospesi i controlli di notte

Attualmente è garantito il servizio nel weekend, ma probabilmente da novembre verrà cancellato

Addio alle pattuglie notturne della polizia locale dalle 2.15 alle 6.40 del mattino. Il provvedimento, in discussione con i rappresentanti sindacali del corpo, dovrebbe entrare in vigore da sabato, ma è probabile uno slittamento in avanti di un mese.

Attualmente la pattuglia notturna c’è soltanto nei weekend, ma verrà eliminata a fronte di un allungamento dei turni nei giorni normali alle 2. «La soluzione che stiamo discutendo - spiega il comandante Donatello Ghezzo - porta un beneficio di carattere generale poiché avremo due agenti in più operativi durante il giorno su tutto il territorio comunale».

Le pattuglie notturne nel corso dell’amministrazione Lucini erano già state completamente sospese, poi erano state riattivate nel fine settimana e, se verrà trovato l’accordo tra sindacati e Comune, verrà varato il riassetto dei turni con l’addio definitivo alle pattuglie nel cuore della notte. Il motivo? Sta tutto nel numero del personale, vista anche l’impossibilità di fare concorsi e assumere. «La coperta - spiega ancora il comandante - é molto corta perché abbiamo 36 agenti che fanno il turno di notte e 6 alla centrale operativa con un totale di circa 83 membri del corpo della polizia locale». In passato a disposizione c’erano stati anche 120 dipendenti. Negli ultimi otto anni l’organico è diminuito di 40 agenti.

Tutti i dettagli sul quotidiano La Provincia in edicola martedì 27 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA