Il Comune: via i lampadari antichi  A Palazzo meglio le luci a “led”
I lampadari storici dell’aula del consiglio comunale (Foto by archivio)

Il Comune: via i lampadari antichi

A Palazzo meglio le luci a “led”

Realizzati a Murano, finiscono in magazzino in attesa di riportarli dov’erano, cioè a Villa Olmo

Addio ai quattro lampadari in vetro di Murano rimasti per decenni nella sala consiliare di Palazzo Cernezzi a illuminare tante sedute consiliari e di altrettante cerimonie.

Sono stati rimossi più di due anni fa, quando sul soffitto a cassettoni in legno del Seicento si aprirono crepe che portarono immediatamente alla chiusura della sala consiliare utilizzata non solo per le sedute del consiglio, ma anche per matrimoni ed eventi. I tecnici avevano ricondotto proprio al peso dei quattro elementi in vetro il motivo dei cedimenti.

Si tratta di pezzi pregiati realizzati a Murano (c’è ancora la targhetta originale che indica il produttore) inizialmente collocati a Villa Olmo e, in un secondo tempo (dopo gli anni Trenta) trasferiti nella sala di Palazzo Cernezzi. Nell’arco di qualche settimana - queste sono le ultime promesse dopo una serie infinita di imprevisti e rinvii - la sala riaprirà ai consiglieri e al pubblico, ma la scenografia sarà molto diversa.

I vecchi lampadari resteranno in un magazzino a lungo. Almeno fino alla conclusione del restauro di Villa Olmo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA