In treno a Como 470mila turisti

Battuti gli altri laghi lombardi

I dati di Trenord: tantissimi passeggeri tra giugno e agosto

Per numero di biglietti venduti il Lario supera Garda, Maggiore e Iseo

In treno a Como 470mila turisti Battuti gli altri laghi lombardi
Turisti alla stazione di Como San Giovanni: il treno piace sempre di più

In tre mesi 470mila turisti sono arrivati sul lago di Como in treno. Lo rivelano i dati di Trenord. I numeri non comprendono gli abbonamenti, solitamente usati dai pendolari, ma solo i biglietti singoli venduti tra giugno, luglio e agosto.

Nel trimestre sono stati acquistati oltre 700mila biglietti per raggiungere una delle 16 destinazioni servite da Trenord sui laghi di Como, d’Iseo, Garda e Maggiore. E proprio il Lario è la meta più gettonata, con più di 470mila turisti trasportati; nettamente staccati il Lago di Garda con 120mila, il Lago Maggiore con 83mila e l’Iseo con 30mila. Luglio il mese con il maggior numero di spostamenti: 250mila (+36% sul 2014), contro i 228mila di agosto (+18%) e i 226mila di giugno (+23%).

«Sono dati che ci fanno molto piacere - commenta Cinzia Farisè, amministratore delegato di Trenord - poiché ci dicono che possiamo svolgere un ruolo da protagonista in un settore, quello turistico, nel quale vogliamo progressivamente conquistare maggiori fette di mercato».

Secondo l’amministratore delegato «ci sono ampi spazi perché questi numeri crescano ancora». «Ciò è importante non solo perché possiamo dare un contributo all’ambiente, all’economia dei territori e al decongestionamento del traffico di molte arterie lombarde, ma anche perché dai servizi turistici possono derivare importanti ricavi da destinare al servizio pendolare, che è e rimane il nostro core business».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}