La meteora verde nel cielo  A Como l’hanno vista in tanti
L’osservatorio di Sormano e una meteora come quella di martedì

La meteora verde nel cielo
A Como l’hanno vista in tanti

Centinaia di segnalazioni sui social per il fenomeno di martedì

Como

È stata vista da moltissimi comaschi la meteora che martedì sera ha solcato il cielo nel Nord Italia con un bagliore verde e un boato.

Pochi minuti dopo le 23 un bolide - così si chiamano le meteore molto luminose - ha esaurito la sua corsa bruciando sopra le nostre teste nell’atmosfera, il fenomeno è stato avvertito distintamente tra l’Emilia e il Veneto.

Anche i residenti di Como e provincia hanno subito cominciato a tempestare i social di segnalazioni, su Facebook c’era chi ipotizzava scoppi ed esplosioni, perfino il famoso cantante Fedez ha scritto su Twitter di aver visto un meteorite verde. Quindi anche i media ufficiali hanno cominciato a verificare e a battere la notizia, tra i primi i meteorologi di www.3bmeteo.com.

«Penso proprio che un bolide sia passato sopra alle nostre teste – commenta Luca Perri, astrofisico e comunicatore scientifico, già dottore all’Insubria – solo che il fatto per il mondo della scienza è irrilevante. Perché è una cosa molto frequente, accade spesso, per l’Istituto nazionale di astrofisica un fenomeno simile ha poco peso. È un po’ come una stella cadente nella notte di San Lorenzo, un granello di sabbia che prende “fuoco” in volo, che si illumina e si consuma nell’atmosfera. Il bolide invece è un sasso, poco più grande quindi, che lascia una scia colorata in base alla sua composizione. Questo sasso ha delle microfratture che all’interno contengono dei gas, gas che si scaldano entrando velocemente nell’atmosfera, così il bolide si sfalda ed esplode».

© RIPRODUZIONE RISERVATA