La ronda delle mamme  «Ci difendiamo dai ladri»
Tutte in strada per scoraggiare i ladri dopo i ripetuti furti in appartamento degli ultimi giorni (Foto by foto Pozzoni)

La ronda delle mamme

«Ci difendiamo dai ladri»

Di “pattuglia” assieme ai residenti della zona di via Alciato

Donne, pensionate e due ragazzi: «Con l’imbrunire scendiamo in strada»

Ronde in via Alciato, i cittadini hanno paura. I visi nella stradina di Como Borghi sono tesi, stanchi, qualche signora ammette di non aver chiuso occhio tutta la notte.

Dopo una raffica di furti, almeno sei dall’inizio del mese di novembre, gli abitanti delle palazzine vicine alla scuola dell’infanzia si sono organizzati. Sono una decina, in maggioranza si tratta di donne, commesse, pensionate, alcune perfino nonne.

«Facciamo i turni, all’imbrunire, verso sera - racconta Sabrina Corti - C’è un furto un giorno si e uno no, non sappiamo cos’altro fare. Dal primo di novembre la situazione è peggiorata, troppo». Queste donne, in attesa che gli uomini rientrino dal posto di lavoro, mostrano le tapparelle, i pluviali, ci sono i segni delle mani dei ladri che sono appena passati, arrampicandosi. «Io di solito porto sempre con me un deodorante spray - dice Patrizia Brenna - non ho quello al peperoncino, ma dovessi vedere un ladro glielo sparerei negli occhi».

LEGGI TUTTI I DETTAGLI SU LA PROVINCIA DEL 13 NOVEMBRE


© RIPRODUZIONE RISERVATA