Lasagne verdi via dal menù  «Non piacciono, i bambini le buttano»

Lasagne verdi via dal menù

«Non piacciono, i bambini le buttano»

Como, primo giorno di test in via Fiume. Bene la qualità, resta la richiesta di porzioni più grandi. «Ma molti bambini non assaggiano nemmeno i piatti»

La lasagne vegetariane della scuola? Buonissime per mamme e papà, ma un bambino su due le butta nella spazzatura. Da ieri fino al 14 aprile le mense scolastiche comunali di via Fiume aprono ai genitori per far assaggiare il pranzo preparato tutti i giorni per gli alunni. Abbiamo partecipato al primo pranzo, il menù del giorno prevedeva lasagne vegetariane, al radicchio, una novità introdotta dal 1 febbraio per togliere il ragù e proporre un pasto più sano, come suggerito dall’Asl. Per secondo finocchi, poi un mandarino.

«Buone sono buone, è vero – dice un papà – il problema non è la qualità, al massimo la quantità, i piatti per i bambini sono più scarsi». Buono, bravi, bis, peccato che il 50% degli alunni, secondo le prime analisi del servizio di refezione scolastica, non mangino queste lasagne, più spesso nemmeno le assaggiano. Per inciso, i piatti arrivavano da fuori, dalle cucine delle scuole di via Montelungo.

«Secondo me sulla qualità non si può dir nulla – spiega una mamma mamma referente per le commissioni mensa delle scuole dell’istituto comprensivo Como centro città – Piuttosto io noto che tanti bambini neppure assaggiano quel che c’è sul piatto».

Tutti i dettagli sul quotidiano La Provincia in edicola sabato 2 aprile


© RIPRODUZIONE RISERVATA