Lite tra ragazzini ai portici Plinio
Sedicenne armato di seghetto

La polizia interviene per dividere due gruppi di minorenni

Lite tra ragazzini ai portici Plinio Sedicenne armato di seghetto
Il seghetto per tagliare le piante sequestrato al sedicenne dalla polizia

Como

Lunedì pomeriggio la polizia è stata costretta a intervenire ai Portici Plinio per impedire che una lite tra due gruppi di minorenni degenerasse in rissa. O anche peggio, visto che tra i giovani protagonisti uno girava con un seghetto per il legno con una lama di quasi venti centimetri.

I giovani, tra loro anche diversa ragazze, si stavano spintonando e affrontando con fare minaccioso. Alla vista della pattuglia della volante la maggior parte dei ragazzi - confermando così la sensazione che ci fosse in atto un acceso diverbio - si è dato alla fuga.

Nel fuggi-fuggi generale tre ragazzi sono stati però intercettati e fermati dai poliziotti. Si tratta di un ragazzo di 13 anni dell’Erbese, studente delle medie, e di due sedicenni che frequentano le scuole superiori a Erba. Uno dei due ragazzi più grandi, residente nel Lecchese, aveva con sé un marsupio a tracolla e, all’interno, gli inquirenti hanno trovato un seghetto per il legno, di quelli usati per potare i rami delle piante, della misura di 38 centimetri (poco meno di venti di lama).

I tre ragazzi sono quindi stati accompagnati tutti quanti in questura. Sono stati tutti quanti multati per la violazione delle norme anti-Covid (in quanto certo non potevano trovarsi in città per un valido motivo, abitando tra l’Erbese e la provincia di Lecco) e il proprietario del seghetto denunciato alla Procura per i minori con l’accusa di possesso di arma impropria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}