Lungolago di Como  I nuovi spazi a Sant’Agostino

Lungolago di Como

I nuovi spazi a Sant’Agostino

Gli operai hanno quasi completato la posa del porfido a Sant’Agostino, poi toccherà ai parapetti. Rimossa ieri una piccola porzione delle palizzate. Il direttore dei lavori Caloisi: «I tempi saranno rispettati»

Nella zona di Sant’Agostino si vede già la nuova piazza completamente ripavimentata con il porfido e ieri è stato rimosso un pezzetto di palizzata. Gli operai della ditta Vivai Marrone, a cui Infrastrutture Lombarde ha assegnato l’appalto da circa 400mila euro per la sistemazione del lungolago, stanno lavorando senza sosta (festivi inclusi) per rispettare i tempi di consegna dell’intera fascia a lago risistemata entro il mese di giugno.

«L’area attorno al bar Al Molo - spiega il direttore dei lavori Alessandro Caloisi - è in concessione ai privati e per questo abbiamo concordato con i privati di lavorare da domenica, sfruttando oggi (ieri, ndr) che sono chiusi per proseguire nella giornata di domani in modo da poter rimuovere anche altre porzioni di palizzate verso il lago. Ci sarà continuità anche in quella zona per quanto riguarda la pavimentazione, la stessa che abbiamo messo in piazza De Orchi».

La zona di Sant’Agostino sarà quasi certamente la prima a riaprire, entro il mese di maggio. «Appena possibile - conclude il direttore dei lavori - si lavorerà anche sull’area dei giardini, dove abbiamo dovuto rallentare a causa del fango che si è creato dopo le piogge della scorsa settimana. Ma i tempi saranno rispettati».


© RIPRODUZIONE RISERVATA