Maria Elena Boschi a Como  «Perché votare sì al referendum»   Guarda il video
Como il ministro Maria Elena Boschi a Como per promuovere il sì al Referendum in visita alla redazione de La Provincia (Foto by Pozzoni)

Maria Elena Boschi a Como

«Perché votare sì al referendum»

Guarda il video

Incontro a Villa Olmo. Prima una visita alla redazione de La Provincia

Per il no Maria Giovanna Maglie allo Yacht club

«Piacere, Maria Elena». Si presenta così il ministro delle Riforme Maria Elena Boschi, entrando nella redazione de “La Provincia” prima di dirigersi a Villa Olmo, dove aveva in programma una serata promossa dal Comitato del sì. Arriva direttamente da Varese e, prima ancora, da Brescia. Questa mattina sarà a Zurigo e stasera a Londra. Non era mai stata a Como prima d’ora per questioni di partito, ma non è mai mancata all’Ambrosetti ed è stata tempo fa sul lago con amici. Si ferma un quarto d’ora, per poi andare a Villa Olmo dove ad attenderla c’erano il presidente del comitato per il sì Giovanni Pontiggia e la deputata Chiara Braga tre sale gremite (nelle prime, tra gli altri, Marco Mazzone della Cd, il presidente della Camera di Commerio Ambrogio Taborelli, Graziano Brenna e Mauro Frangi di Confcooperative) . Alla fine del dibattito non si è risparmiata nei selfie.

«È una riforma profondamente sbagliata. Anzi, fa schifo: è bene chiamare le cose col proprio nome. E mi chiede come si sia potuta concepire così male». Non usa giri di parole Maria Giovanna Maglie, invitata ieri allo Yacht Club di Como dal circolo Fucina Liberale all’incontro sul prossimo referendum dal titolo: “La libertà di dire no”.

Maria Elena Boschi a “La Provincia”


© RIPRODUZIONE RISERVATA