“Navigator”, da Como 189 richieste  È la provincia con il dato più basso
Saranno i “navigator” le figure centrali dell’assistenza tecnica fornita ai centri per l’impiego

“Navigator”, da Como 189 richieste

È la provincia con il dato più basso

Lavoro, le richieste a Lecco e Sondrio sono più del doppio - In tutta Italia sono giunte 78.788 candidature

Caccia al posto di navigator? A Como non troppo. Alla chiusura del bando ecco i dati definitivi: in provincia risultano 189 domande per questo incarico. A Lecco sono più del doppio, 473, a Sondrio 466. In tutta la Lombardia, quella comasca è la quota meno elevata. Mentre in Piemonte ci sono i risultati più bassi, con Verbano Cusio-Ossola (52) o Biella (62).

In ogni caso, solo uno su dieci dei richiedenti comaschi si porterà a casa questo lavoro: infatti i posti a disposizione sono 18. Entro la fine di giugno - ha assicurato in queste ore il presidente dell’Agenzia nazionale per le politiche attive per il lavoro Mimmo Parisi - i navigator potranno essere operativi e avviati alla formazione. Saranno loro le figure centrali dell’assistenza tecnica fornita ai centri per l’impiego, destinate ad aiutare i beneficiari del reddito di cittadinanza a ricollocarsi sul mercato del lavoro.

In tutto sono giunte (per 3mila posti) 78.788 candidature. In pole position la Campania, con 13.001 persone che hanno bussato. Anche se la città con più candidati è Roma con 7.092, la incalza Napoli con 6.812.

Adesso scatterà la selezione: i candidati saranno ammessi in base alle graduatorie partendo dal voto di laurea e dovranno sostenere un test. Se a Como hanno stupito le richieste del reddito di cittadinanza inferiori alle aspettative (poco più di 3.500 contro i 5.800 prospettati), la stessa musica – pur in sordina – si sente su questa parte della misura. Visto che appunto si è rimasti sotto la quota dei 200: Varese ha registrato poche candidature rispetto ad altre zone ma pur sempre 266.


© RIPRODUZIONE RISERVATA