Non solo violenza nella cabina: la donna è stata anche rapinata

L’indagine La vittima dello stupro denuncia la scomparsa del portafoglio: si muove l’ambasciata

Non solo violenza nella cabina: la donna è stata anche rapinata
La violenza è avvenuta nella cabina telefonica

C’è un ulteriore elemento su cui i carabinieri stanno indagando dopo la violenza sessuale avvenuta nelle cabine telefoniche di via Auguadri, a pochi passi dal tribunale. Stupro per cui, lo ricordiamo, in carcere c’è già il presunto responsabile, un pakistano di 41 anni.

La vittima dell’abuso, una cinquantottenne bulgara, avrebbe infatti riferito ai carabinieri di essere pure stata rapinata del portafoglio che aveva e che conteneva circa 230 euro in contanti. Il sospetto è che l’autore del colpo possa essere la stessa persona che ora si trova al Bassone, anche se le indagini sono ancora in corso.

Portafoglio scomparso

Le certezze sono comunque due: la prima è che il portafoglio in questione, dopo l’abuso, è scomparso. La seconda è che al momento dell’arresto del quarantunenne, avvenuto in viale Varese, l’uomo non aveva né il portafoglio né il contante. Potrebbe essersene liberato prima, alla vista dell’arrivo dei carabinieri, oppure il portafoglio potrebbe averlo preso qualche altra persona. Insomma, la visione delle telecamere che sta proseguendo anche in queste ore, ha ora questo nuovo ed ulteriore obiettivo.

- Leggi anche: «Violenza, la ragazza che ha chiesto aiuto “Era coperta di sangue e lui la colpiva”»

La vittima è ricoverata in ospedale

La vittima della violenza sessuale, intanto, rimane ricoverata al Sant’Anna. L’intervento ad un braccio che era previsto per ieri è slittato forse ad oggi. In queste ore pare inoltre che l’ambasciata della Bulgaria in Italia abbia contattato gli inquirenti per farsi raccontare l’accaduto e sincerarsi in merito alle condizioni fisiche della connazionale.

Il fatto di cronaca che ha sconvolto la città – diventato poi di risalto nazionale dopo gli interventi e i commenti politici – risale alla notte tra sabato e domenica quando l’uomo, intorno alla mezzanotte, aveva barbaramente abusato di quella donna con cui in precedenza aveva bevuto delle birre trascorrendo insieme anche parte del pomeriggio.Era stato poi individuato e fermato dai carabinieri in viale Varese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True