Nuovo infopoint a Como, i cartelli per segnalarlo? Fogli attaccati con lo scotch
Uno dei cartelli affissi sulle colonne dei Portici Plinio

Nuovo infopoint a Como, i cartelli per segnalarlo? Fogli attaccati con lo scotch

Polemiche per la struttura appena aperta in piazza Gobetti

Como

Non proprio un capolavoro estetico i cartelli approntati dal Comune di Como per segnalare l’apertura del nuovo infopoint turistico di via Albertolli. Ne sono stati appesi alcuni alla bell’e meglio ieri, sulle colonne dei portici di via Plinio, incollati con un “giro” di nastro da pacchi. Le reazioni non sono mancate, a partire da quelle dei consiglieri di opposizione Elisabetta Patelli, Stefano Fanetti e Maurizio Traglio: «Hanno voluto a tutti i costi mortificare un Info Point che funzionava, realizzato con la dovuta cura estetica e architettonica e posizionato al Broletto, nel cuore pulsante del centro storico - si legge in un comunicato congiunto diffuso ieri da Ecologisti reti civiche, Pd e Svolta Civica -. Dopo aver eliminato l’insegna frettolosamente, hanno impiegato mesi per aprirne uno nuovo, nella ben poco visibile via Albertolli. L’apertura è arrivata a ridosso di Ferragosto, quando la stagione turistica comasca inizia, come tutti sanno, a Pasqua. Un ritardo che sarebbe ridicolo se non fosse una mancanza gravissima. Pensavamo di aver toccato il fondo, ma quando abbiamo visto la cartellonistica che dovrebbe segnalare l’Info Point abbiamo capito che non c’è fine al peggio. Simili fogli di carta scocciati alle pareti alla bell’e meglio non si vedono più nemmeno nella più modesta delle festicciole di campagna. Sarebbe questa la Como turistica che ha in mente l’amministrazione Landriscina?».

© RIPRODUZIONE RISERVATA