Parte il Green pass  E in un giorno 1.273  chiedono il vaccino

Parte il Green pass

E in un giorno 1.273

chiedono il vaccino

Si allunga la lista di chi sceglie di immunizzarsi.Dal primo al 6 agosto somministrate 7.353 prime dosi. Ciclo completato per 339.429 residenti nel Comasco

Il 6 agosto registra un nuovo incremento delle prenotazioni per la vaccinazione. Nella prima giornata in cui il Green pass è diventato effettivamente necessario è per accedere a luoghi o eventi, si sono contate 1.273 iscrizioni per l’immunizzazione nella provincia lariana.

L’effetto “certificato verde” sulle prenotazioni ha iniziato a farsi sentire già quando sono circolate le prime indiscrezioni sulla obbligatorietà. Il 23 luglio, con il via libera al decreto, si è raggiunto il picco di prenotazioni - almeno nell’ultimo periodo - in tutta Italia. E il Comasco, così come emerge dai dati della Regione Lombardia, rispecchia l’andamento nazionale, con 3.431 prenotazioni registrate in quella data. A cui è seguito un successivo (seppure inferiore) boom di iscrizioni venerdì, dopo una leggera discesa nel corso dell’ultima settimana.

Andamento delle prenotazioni

Già nei giorni precedenti l’approvazione del decreto legge del 23 luglio, quando la parola “necessario” è stata affiancata a Green pass, sono aumentate le prenotazioni in provincia. E la tendenza è rimasta alta anche nei giorni successivi, sebbene in discesa quasi costante: 2.012 il 24 luglio, 1.152 il giorno dopo, 1.921 il 26 e 1.705 il 27.

Il primo agosto, le prenotazioni sono state 635 (il dato più basso dall’approvazione delle nuove regole), per poi risuperare quota mille il giorno successivo (1.033), scendere a 940 martedì 3, per poi risalire ancora oltre le mille richieste: 1.051 prenotazioni il 4 agosto, e 1.018 giovedì 5. Fino ai 1.273 comaschi che hanno prenotato venerdì 6 quando, in musei, ristoranti, palestre, hanno iniziato a chiedere di mostrare il Green pass prima di permettere l’ingresso.

Prenotazioni e, conseguentemente, vaccinazioni. Dal primo al 6 agosto, nel Comasco, sono state complessivamente 7.353 le prime dosi somministrate.

Più in generale, i dati complessivi riportati dalla Regione Lombardia (aggiornati a ieri mattina), indicano che in tutta la provincia comasca si contavano 417.333 prime dosi (l’81,04% sulla popolazione) somministrate, su un target di 514.966 cittadini. Sono invece 339.429 (65,91%) le persone che hanno completato il ciclo vaccinale. Stringendo il cerchio intorno al solo Comune di Como, su una popolazione target complessiva di 72.543 cittadini, si contano 58.753 prime dosi (80,99%) già somministrate, e 48.486 seconde dosi (66,83%).

Nel territorio dell’Ats Insubria, che abbraccia sia il Comasco che parte del Varesotto, per la giornata di ieri erano previste 11.068 somministrazioni, tra cui si contavano 8.082 prime dosi e 2.986 richiami. Per la giornata di oggi, sono previste complessivamente 7.033 vaccinazioni (4.946 prime dosi). Domani è prevista la somministrazione di 9.951 vaccini (tra cui 7.699 prime dosi) e il 10 agosto saranno invece 7.177 (5.470 le nuove somministrazioni).

Il bollettino

Nelle ultime 24 ore, nel Comasco sono stati accertati 33 nuovi casi positivi.

A livello regionale, si registrano 756 nuovi positivi, su 47.650 tamponi processati. Sempre molto alto il dato di Varese: 125 positivi. Nelle ultime 24 ore si registra una vittima, e c’è un ncremento dei ricoveri nei reparti ordinari: 11 in più (259 in tutto).


© RIPRODUZIONE RISERVATA