Pd verso le primarie. E Traglio ci sarà Contatti anche con il Nuovo centro destra
I vertici del Pd lariano: Luca Gaffuri, Angelo Orsenigo, Mauro Guerra, Chiara Braga

Pd verso le primarie. E Traglio ci sarà
Contatti anche con il Nuovo centro destra

A giorni l’annuncio: probabile sfida tra l’imprenditore, Iantorno e Favara per la candidatura a sindaco - La coalizione potrebbe allargarsi a Ncd, contatti con D’Alessandro. Rabbia nel gruppo di Magatti: corsa solitaria?

Il candidato sindaco del centrosinistra verrà scelto con le primarie. Oltre a Marcello Iantorno e Gioacchino Favara (entrambi del Pd, da tempo decisi a partecipare), correrà l’imprenditore Maurizio Traglio. Resta l’incognita sulla pediatra Roberta Marzorati: non ha ancora deciso ma è probabile che non si candidi.

Questo lo scenario che va delineandosi, dopo settimane di liti e tensioni all’interno del Pd. L’annuncio ufficiale è atteso entro una settimana. Traglio ha incontrato i vertici del partito (prima il segretario regionale Alessandro Alfieri e quello provinciale Angelo Orsenigo, quindi il segretario cittadino Stefano Fanetti) e ha ottenuto un sostanziale via libera. Ha iniziato a lavorare sulla squadra ed è emerso che ad alcuni incontri hanno partecipato anche esponenti di Ncd, partito rappresentato da Laura Bordoli. Tra i più attivi l’ex assessore della giunta di Stefano Bruni e oggi consigliere di Acsm-Agam Umberto D’Alessandro. Il gruppo ciellino, che fa riferimento allo stesso D’Alessandro e a Patrizio Tambini, potrebbe dunque entrare nella coalizione e - in caso di vittoria di Traglio alle primarie - ottenere posti nella lista civica “del sindaco”.

Gli approfondimenti e i retroscena su La Provincia in edicola sabato 28 gennaio


© RIPRODUZIONE RISERVATA