Pd, Zingaretti a Como  «Basta immobilismo  per uscire dalla crisi»
Nicola Zingaretti al suo arrivo ieri al Teatro Nuovo di Rebbio (Foto by Butti)

Pd, Zingaretti a Como

«Basta immobilismo

per uscire dalla crisi»

Forte del 45% raccolto anche a Como Nicola Zingarett è il candidato favorito per la segreteria del Partito Democratico

Forte del 45% raccolto anche a Como - dove è stato accolto e applaudito ieri al Teatro Nuovo di Rebbio da non meno di trecento militanti - Nicola Zingaretti, 53 anni, presidente riconfermato della Regione Lazio, è il candidato favorito per la segreteria del Partito Democratico nel congresso del prossimo 3 marzo.

Sarà un anno esatto dalla più clamorosa ed epocale sconfitta mai subita dalla sinistra. Non avete atteso troppo?

È stato un errore, un grave errore. Io avevo chiesto il congresso dieci giorni dopo le elezioni. Si è perso tempo perché si sono scontrate due visioni: da una parte chi chiedeva di sciogliere il Pd, e dall’altra chi aveva assunto una posizione autoassolutoria.

Capitolo infrastrutture: non c’è città più di Como - unica in Lombardia a non avere ancora una tangenziale - che ne sente la necessità. Ma nulla si muove.

Il costo dell’incertezza politica che cade sulle spalle degli italiani sta diventando insopportabile. E questo governo si regge su compromessi che si risolvono nell'immobilismo. Chiediamoci perché il pil ha smesso di crescere. Ci sono opere ferme per 140 miliardi. Ma nessuno al governo se ne occupa.

Su La Provincia l’intervista completa


© RIPRODUZIONE RISERVATA