Polveri sottili al limite dell’allarme    In due mesi soglia superata 19 volte
Traffico in città

Polveri sottili al limite dell’allarme

In due mesi soglia superata 19 volte

Inquinamento: la normativa prevede un “bonus” di 35 superamenti all’anno

Como

Polveri sottili, Como è al limite: ieri la concentrazione alla centralina comasca era di 49microgrammi per metro cubo, la soglia si attesta a 50. Nella nostra città il limite è stato superato ben 19 volte dall’inizio dell’anno, “bruciando” già più della metà del bonus di superamenti concesso dalla normativa. Nei primi 50 giorni del nuovo anno, ben 18 capoluoghi di provincia su 90 hanno superato il 50% dei giorni di «bonus» a disposizione previsto dalla legge (35 giorni/anno con concentrazioni superiori a 50 g/m3 di polveri sottili). Lo rileva la campagna di Legambiente “Pm10 ti tengo d’occhio”.

Venezia e Frosinone hanno raggiunto rispettivamente 28 giorni di superamento, seguite da Treviso (27), Torino (27), Padova (26), Mantova (22), Asti (22). Ed ancora Novara (20), Pavia (19), Rovigo (19), Como (19), Milano (19), Alessandria (19) Verona (18), Brescia (18), Bergamo (18), Modena (18) e Biella (18). I dati in questione, spiega l’associazione, fanno riferimento alla centralina peggiore presente nella città che ha registrato, ad oggi, il maggior numero di superamenti, a partire dai dati disponibili sui siti delle Regioni, delle Arpa e delle Provincie. «Anche se non è stata superata la soglia limite dei 35 giorni/anno - spiega Legambiente - la situazione rimane preoccupante».


© RIPRODUZIONE RISERVATA