Ponte caduto, incarico a super perito  Fece chiudere il viadotto dei Lavatoi
Pier Giorgio Malerba

Ponte caduto, incarico a super perito

Fece chiudere il viadotto dei Lavatoi

La Procura di Genova nominalo stesso consulente a suo tempo incaricato dal Comune di Como

È Pier Giorgio Malerba, ingegnere e docente del Politecnico di Milano, uno dei due consulenti tecnici cui la Procura di Genova ha affidato l’incarico di chiarire cosa sia realmente accaduto all’ormai famigerato “pilone 9” del ponte Morandi. Malerba, che alla facoltà di Ingegneria civile insegna proprio “Bridge theory”, cioè teoria dei ponti, è lo stesso “superesperto” che a suo tempo ricevette dal Comune di Como l’incarico di illustrare le condizioni del viadotto dei Lavatoi, come noto chiuso al traffico pesante dall’estate dello scorso anno e destinato a essere sottoposto, proprio sulla scorta del responso di Malerba, a un ampio e approfondito intervento di restauro e consolidamento.

Non solo: è l’ingegnere cernobbiese Stefano Della Torre, direttore del Dipartimento di architettura e ingegneria delle costruzioni, sempre al Politecnico di Milano, il “tecnico” che lo scorso autunno consegnò alla Società Autostrade un dossier nel quale si “suggeriva” caldamente un intervento urgente sul “pilone 9”: «Erano a nostro avviso presenti forti criticità - ha ricordato proprio Della Torre - Per questo avevamo suggerito un approfondimento diagnostico e consigliato un monitoraggio continuo 24 ore su 24». Non fu fatto nulla.

© RIPRODUZIONE RISERVATA