Si è spenta Gabriella Baracchi  Scrisse il “Vestito di sacco”
Gabriella Baracchi Foto Pozzoni

Si è spenta Gabriella Baracchi

Scrisse il “Vestito di sacco”

È morta al Valduce, dopo un ricovero di poche ore

Insegnante di lettere alla “Teresa Ciceri” , entrò anche in consiglio comunale

Como

Se n’è andata con la riservatezza che le apparteneva. La scrittrice e poetessa Gabriella Baracchi, classe 1937, è morta, dopo un ricovero di poche ore all’ospedale Valduce. Si era sentita male lunedì, attorno alle 19, nella casa di via Gorio. Quasi subito entrata in coma, per le conseguenze di un’emorragia cerebrale, Gabriella lascia il marito Pietro D’Andre e la figlia Serenella.

Autrice di quel «capolavoro» - come lo definì Carlo Bo nel 1993 - intitolato “Il vestito di sacco”. Il volume ripercorreva l’infanzia e l’adolescenza di Gabriella, orfana di madre. Un’educazione sentimentale alla vita fatta di privazioni - affettive e materiali - diventata subito “caso letterario” nazionale.

L’articolo e il ricordo su La Provincia in edicola


© RIPRODUZIONE RISERVATA