Tavolini, scontro Butti-Gerosa  «Un errore la piazza». «Falso»  Lo sgombero alle 23 (video)
Alle 22,50 si chiudono gli ombrelloni e si spostano le sedie in piazza De Gasperi: scatta il coprifuoco (Foto by butti)

Tavolini, scontro Butti-Gerosa

«Un errore la piazza». «Falso»

Lo sgombero alle 23 (video)

Il titolare dell’Urbanistica attacca la giunta Lucini: «Pessima idea riqualificarla così»

Il coprifuoco alle 23 imposto dal giudice in piazza De Gasperi, dopo sei anni di lamentele da parte di un residente, fa scontrare l’attuale amministrazione con la precedente, che aveva riqualificato la piazza trasformandola principalmente in una zona a servizio di bar e ristoranti.

Ad accendere la miccia l’assessore a Commercio e Urbanistica Marco Butti: «Partivamo da una situazione molto complicata, ereditata e che si trascinava da anni: una situazione nata a fronte di una pessima idea di riqualificazione di uno spazio pubblico dove si è agito sapendo benissimo quelli che potevano essere i rischi che, puntualmente si sono trasformati in realtà».

In sintesi Butti contesta all’amministrazione guidata da Mario Lucini di aver creato la piazza destinandola in larga parte ai tavolini e, per questo, si è poi arrivati allo scontro tra il residente e i titolari delle attività. Dal canto suo, però, l’ex assessore ai Lavori pubblici Daniela Gerosa respinge tutto al mittente: «Le autorizzazioni per l’occupazione del suolo pubblico sono in ogni momento modificabili da parte dell’amministrazione comunale e, quindi, se Butti ritiene può tranquillamente ridurli». Gerosa difende a spada tratta la riqualificazione della piazza davanti alla funicolare: «Lì - dice - da cinque anni c’è una piazza al posto di un parcheggio e credo che quindi, sulla bontà dell’idea, ci sia poco da discutere. Non mi sembra che ci sia qualcuno che oggi si batte per tornare al parcheggio, se non lo 0,01%, ma tutti vogliono mantenere la piazza. Ripeto, se vogliono possono cambiare immediatamente per ragioni di pubblico interesse».

© RIPRODUZIONE RISERVATA