“Tess” sfila in passerella:  giovane moda sostenibile
I protagonisti del dietro le quinte della cover story di “Tess”, la rivista bilingue de La Provincia di Como (Foto by Foto Lorenzo Curcetti)

“Tess” sfila in passerella:

giovane moda sostenibile

Domani, giovedì, all’Hotel Hilton Lake Como un evento speciale per il lancio della rivista bilingue di tessile e moda, in edicola dal 22 ottobre con La Provincia

Si ispira alla “Second life” dell’universo moda (filo, tessuti, abbigliamento), formula chiave della sostenibilità, il numero autunnale di “Tess”, la rivista de La Provincia di Como dedicata al distretto tessile comasco (in edicola da venerdì 22 ottobre a 3,50 euro più il quotidiano), con cover story “vestita” dalla couture di Antonio Marras e la modella Beatrice Brusc o in copertina.

L’uscita in edicola - il 22 ottobre - è preceduta il 21 ottobre da un evento in programma all’Hotel Hilton Lake Como di via Borgovico, alla presenza dei vertici delle principali associazioni di settore e dei partner del magazine, espressione dell’eccellenza in ambito tessile e moda. Sfilerà una collezione di capi originali, ideati, realizzati e proposti dalle studentesse del liceo artistico “Casnati” - Indirizzo Fashion di Como. Alcuni sono stati creati appositamente per la rivista, nella sezione dedicata alla creatività delle scuole di moda del Lario.

Curata da Serena Brivio, fashion editor del magazine patinato (196 pagine, con traduzione integrale in inglese), la passerella si orienta al tema del nuovo “Tess”. Si tratta, precisamente, di esplorare le frontiere dell’eco-sostenibilità in ambito tessile. Dal 1 gennaio 2022, com’è noto, saranno in vigore norme molto rigorose sulla raccolta differenziata in questo settore, tenuto conto dei costi e dell’impatto che lo smaltimento dei capi/dei tessuti ha sull’ambiente. Il Distretto, come si evince dal Dossier centrale della rivista, sta cambiando passo, procedendo spedito nella direzione eco friendly.

La “Second life” del filo e delle rimanenze tessili si configura come la grande sfida produttiva di questa fase di ripresa post-pandemica. Anche le studentesse del Centro Studi Casnati hanno predisposto una collezione di 10 capi con tessili dalla “seconda vita”, con stock e rimanenze, generosamente fornite dalle aziende comasche. Non c’era migliore occasione di questa per un confronto tra la scuola e il mondo produttivo. Ogni outfit verrà valutato e giudicato. Al termine della passerella sarà quindi proclamato il capo vincitore (con cena premio per 2 persone al ristorante Terrazza 241), che meglio ha saputo fare sintesi di obiettivi sostenibili, stile, presentazione.

Anche l’aperitivo offerto agli invitati avrà un profilo sostenibile, con materiali a km0 e sapori prettamente comaschi. Impronta di “Second life” anche per i sottobicchieri, realizzati dalle studentesse del Centro Casnati con tessuti di scarto.

Si ringraziano quanti hanno reso possibile la presentazione: l’Hotel Hilton Lake Como; l’Agenzia Mandala Milano (colonna sonora originale, Produzione Mandala Creative, autori Eraldo Bernocchi e Lorenzo Esposito Fornasari ); Figli dei fiori (creazione bouquet – cadeau per gli ospiti, posizionati sui tavoli); Agenzia Women Management (per la collaborazione con Beatrice Brusco, la modella della cover story di “Tess”); Equipe Ornella (acconciatura delle studentesse protagoniste della sfilata); Wellness Como (trucco); Blunotte (strumentazione audio).


© RIPRODUZIONE RISERVATA