Treni, ancora una giornata di ritardi

I pendolari: «Situazione vergognosa»

La rabbia del portavoce dei viaggiatori comaschi: «Sembra che la questione non interessi a nessuno»

Treni, ancora una giornata di ritardi I pendolari: «Situazione vergognosa»
Como trenord disagi pendolari, ritardi, treni cancellati,
(Foto di Andrea Butti)

«Ritardi, cancellazioni, gente accalcata in tutte le stazioni per cercare di raggiungere Milano. Una vergogna che sembra non interessi nessuno». Si sfoga Ettore Maroni, portavoce dei pendolari comaschi. Venerdì mattina i guai sono cominciati presto con il 25223 (Chiasso-Rho, in partenza da Como alle 6.49) cancellato. Invece che alle 7.34 il 25203 (Como San Giovanni-Milano Centrale) è partito un’ora dopo «per un problema tecnico al treno».

Il 25225 (Rho-Chiasso) è partito in ritardo di 27 minuti per un guasto al treno. Il 25229 delle 8.43 (Rho-Chiasso) è partito da Como San Giovanni alle 10.16. Il 25025 delle 8.21 (Como San Giovanni-Milano Porta Garibaldi) ha viaggiato con 13 minuti di ritardo «per le ripercussioni sulla circolazione ferroviaria del ritardo di altri treni della direttrice».

Il 25235 (Chiasso-Rho) è partito con 25 minuti di ritardo. Il 25237 (Rho-Chiasso) è partito con 14 minuti di ritardo.

Intanto, sulla linea Chiasso-Como-Milano sono 9 mesi di fila, da febbraio, che i pendolari hanno lo sconto del 30% sull’abbonamento per il mancato rispetto degli standard di qualità previsti dal contratto di servizio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA