Vaccini per bambini e adolescenti
Un piano di recupero per 18mila

Da oggi e fino al 25 ottobre le convocazioni nell’ex Sant’Anna e a Lariofiere - Saranno attivati percorsi distinti con medici e infermieri, in arrivo le lettere con l’appuntamento

Vaccini per bambini e adolescenti Un piano di recupero per 18mila
Una mamma accompagna il bimbo all’ambulatorio vaccinale
(Foto di archivio)

Como

Ad ottobre al via il recupero di 18mila vaccinazioni dell’infanzia e dell’adolescenza.

Non ci sono solo i vaccini Covid, da oggi fino al 25 ottobre l’Asst Lariana intende avviare un piano di recupero dell’offerta vaccinale dedicata all’età pediatrica e della crescita per prevenire e contrastare tutte le altre malattie infettive.

La programmazione, predisposta dalle indicazioni ministeriali e regionali, interessa 18mila tra bambini e adolescenti.

«Si prevede il recupero della vaccinazione anti meningococco C e anti pneumococco per i nati nell’anno 2019 – fa sapere l’Asst Lariana - della vaccinazione anti Papilloma virus per i nati negli anni 2009, 2008 e 2007. Ai nati negli anni 2009, 2008 e 2007 contestualmente alla vaccinazione anti Papilloma sarà offerta anche la vaccinazione anti meningococco quadrivalente, ACWY. I nati negli anni 2005 e 2004, infine, saranno convocati per l’ultimo richiamo della vaccinazione obbligatoria tetravalente anti tetano, poliomielite, difterite e pertosse e per la vaccinazione raccomandata anti meningococco ACWY. La somministrazione della seconda dose di vaccino anti Papilloma per tutti coloro che effettueranno la prima dose nel mese di ottobre (quindi i nati negli anni 2007, 2008, 2009) sarà poi effettuata l’anno prossimo, nel mese di aprile».

Le vaccinazioni verranno effettuate negli hub di via Napoleona e a Lariofiere, già attivi per la campagna anti Covid. Verranno a tal proposito individuati percorsi distinti. Al lavoro per questo piano di recupero due medici vaccinatori, due infermieri del servizio vaccinale, 28 infermieri di famiglia, dieci volontari dell’associazione A.MaTe e dai quattro ai sei amministrativi.

«Tutti gli interessati riceveranno una lettera di invito tramite raccomandata – spiega l’Asst Lariana - con l’appuntamento e la sede in cui saranno vaccinati e una settimana prima dell’appuntamento le famiglie saranno contattate telefonicamente per la conferma. Chi non potrà presentarsi nel giorno indicato sulla lettera potrà anche modificare il proprio appuntamento attraverso l’apposito portale delle vaccinazioni https://vaccinazioni.asst-lariana.it».

Questa è una delle attività che gli enti sanitari stanno cercando di mettere in campo per superare la crisi dettata dalla pandemia che ha congelato molte prestazioni tra visite e operazioni.

Anche le altre vaccinazioni, non quelle anti Covid, hanno subito rallentamenti e ritardi. Questo tentativo mira a coprire bambini e adolescenti contro gli altri virus e gli altri batteri. In questi giorni sempre l’Asst Lariana ha ricevuto mandato per potenziare la sua offerta sanitaria attraverso delle ore aggiuntive messe a disposizione degli specialisti.

In parallelo l’Ats Insubria ha chiesto ai privati accreditati di erogare più prestazione diagnostiche chirurgiche sempre nel tentativo di recuperare il terreno perduto durante la pandemia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}