Via Boldoni, spunta il coltello  Un arresto tra i tavolini del bar
I tavolini del Caffè Maya: sullo sfondo il Pepe Nero

Via Boldoni, spunta il coltello

Un arresto tra i tavolini del bar

In manette nel pomeriggio uno straniero bloccato dalle volanti. Poco prima in via Porta un arresto per spaccio

Como

Due arresti in un movimento pomeriggio in centro storico. Le volanti della polizia sono intervenute una prima volta attorno alle 15 per fermare uno straniero di nazionalità tunisina, irregolare in Italia, che era stato fermato poco prima per un controllo a Como Borghi, salvo poi darsela a gambe quando gli agenti lo avevano trovato in possesso di alcune dosi di hascisc. È stato fermato tra via Porta e via Vittorio Emanuele, nei pressi del Teatro Sociale, dopo un lungo inseguimento.

Il secondo arresto risale alle 17 circa, quando il personale del caffè Maya di via Boldoni ha richiesto l’intervento del 112 segnalando la presenza di un avventore, di origine pakistana, che tra i tavolini all’esterno del bar minacciava un connazionale puntandogli un coltello al volto e dopo avere già seminato il panico nel tentativo di colpire con la lama un cameriere del vicino ristorante Pepe Nero.

L’approfondimento su La Provincia in edicola sabato 22 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA