Viadotto dei Lavatoi  Controlli ogni 2 ore con le telecamere
Il viadotto è vietato ai mezzi pesanti dalla scorsa estate

Viadotto dei Lavatoi

Controlli ogni 2 ore con le telecamere

Il Comune installa un nuovo impiantoper verificare la sicurezzain modo continuativo

Un sistema di controllo in tempo reale dello stato del viadotto dei Lavatoi, che collega l’Oltrecolle alla Canturina, con l’invio di aggiornamenti ogni due ore. Le web cam di rilevazione sono appena state installate e hanno l’obiettivo di monitorare «gli spostamenti delle campate del viadotto sugli appoggi in corrispondenza delle pile 12, 13, 15 e 16». Nel dettaglio il sistema «ha cadenza di acquisizione dati ogni due ore» e comporta un aumento di spesa di 8mila euro rispetto alle attività di controllo che erano già state avviate.

Per la messa in sicurezza definitiva bisognerà attendere l’anno prossimo e l’intervento costerà almeno un milione e mezzo di euro.I costi esatti si conosceranno solo quando sarà pronto il progetto per la sistemazione, ma l’assessore ai Lavori pubblici Vincenzo Bella aveva già parlato di «una stima compresa tra 1,5 e 1,8 milioni». L’intervento sul viadotto verrà inserito nella prima variazione di bilancio, a inizio luglio.

Obiettivo è quello di completare le procedure per l’appalto entro la fine dell’anno e di iniziare con i lavori all’inizio del 2019. Questo vuol dire che se non ci saranno intoppi, nella migliore delle ipotesi tutta la zona di Camerlata, in primis via Turati, dovrà continuare a fare i conti con il passaggio dei mezzi pesanti e con le code almeno per un altro anno. n


© RIPRODUZIONE RISERVATA